Claudio “Gallo” Golinelli/ “Massimo Riva il mio angelo custode”

- Stella Dibenedetto

Claudio Golinelli, lo storico musicista di Vasco Rossi, svela: “per me è come un fratello. Massimo Riva è il mio angelo custode”.

claudio golinelli min 640x300
Claudio Golinelli - Fonte Instagram

Claudio Golinelli, il Gallo per i fans di Vasco Rossi, è un musicista storico del Komandante. Assoluto protagonista dei tour di Vasco, negli ultimi anni, a causa delle condizioni di salute, ha partecipato come guest star alternadosi con Andra Torresani. Il Gallo, però, continua ad essere presente non solo nella vita di Vasco, ma anche in quella dei fans del Komandante che lo osannano alla fine di ogni live. Vasco Rossi, per Claudio Golinelli, non è solo un collega con cui ha trascorso tantissimi anni sul palco, ma è un vero fratello. “Ormai sono quarant’anni che siamo insieme. Per me è come un fratello, lo amo come uomo e come artista. Abbiamo attraversato periodi difficili, in cui anche lui è stato male, e periodi bellissimi”, ha raccontato il Gallo ai microfoni di Blastingnews. Durante i sei live di San Siro del Vasco Non Stop Live 2019 con cui Vasco ha segnato l’ennesimo record, a convincerlo a salure sul palco è stato proprio il Komandante: “Mi ha convinto dicendomi che sarò la guest star. Ha aggiunto che devo fare una maglietta con su scritto Guest Star e una stella sopra”, ha spiegato.

CLAUDIO GOLINELLI: “MASSIMO RIVA IL MIO ANGELO CUSTODE”

Se Vasco Rossi continua ad essere un fratello per Claudio Golinelli, Massimo Riva con cui ha condiviso tante avventure sul e fuori dal palco, continua ad essere il suo angelo custode. In un’intervista rilasciata ai microfoni del portale Spettakolo, il Gallo ha confessato di aver sognato Massimo Riva dopo la sua morte e di considerarlo il suo portafortuna, il suo angelo custode da quel momento. “Io ho sognato Riva quando dovevo morire, nel 2009. Ho sognato Riva e gli dicevo: ‘adesso vengo, tra un po’ arrivo da te’. Tra un po’ perchè sapevo che dovevo morire e Riva, nel sogno, mi diceva: ‘no, non ti voglio”. Io ci rimasi malissimo perchè eravamo fratelli e mi sono salvato. Quindi per me Riva, oltre ad essere stato un fratello, gli facevo da babbo, abbiamo fatto cose che voi umani non avete mai visto, adesso per me è il mio angelo custode”, racconta.

CLAUDIO GOLINELLI: QUANDO VASCO LO RUBO’ A GIANNA NANNINI

Claudio Golinelli è l’unico musicista che Vasco Rossi ha rubato ad altri. Prima di entrare a far parte della formazione storica dei musicisti che accompagnano il Komandante, infatti, il Gallo suonava per Gianna Nannini. “Sono l’unico che Vasco ha rubato ad altri. Mi prese dalla Nannini. Era il 1983 ed eravamo in Germania a Colonia a registrare Fotoromanza, anche se con lui collaboravo in studio già dal 1979″, ha raccontato a Blastingnews. Poi la riconciliazione: “Gianna Nannini non mi ha parlato per un po’, mi ha tolto il saluto. Poi con il passare del tempo abbiamo riallacciato i rapporti, tanto che al concerto del 1° maggio del 1999 voleva che aprissi con lei. Vasco, ovviamente, non volle saperne visto che lui è geloso di me (ride n.d.r.)”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA