Condimenti spalmabili, boom sul mercato: 50mila tonnellate prodotte nel 2023/ “Prodotto sano e sostenibile”

- Josephine Carinci

Cresce la produzione dei condimenti spalmabili, grazie alla sua forma "plant based": anche chi segue un'alimentazione vegana può utilizzarli

ripi frosinone Immagine di repertorio

Boom dei condimenti spalmabili plant based in Italia, prodotti che hanno ormai soppiantato le vecchie margarine: a favorire il loro successo sul mercato c’è il fatto che siano a base di oli vegetali e praticamente privi di grassi trans. La produzione del comparto ha chiuso il 2023 con 50mila tonnellate prodotte: oltre il 90% è destinato a imprese industriali e artigiane dell’agroalimentare, sottolinea l’Assitol, Associazione italiana dell’Industria olearia, aderente a Federalimentare e Confindustria, che rappresenta il settore.

Giuseppe Allocca, presidente del Gruppo condimenti e prodotti spalmabili di Assitol, all’Ansa spiega: “Le aziende e i professionisti scelgono questi prodotti per ragioni legate alla loro formulazione, ripensata in senso ‘healthy’ e sostenibile“. Per Legge, i condimenti di ultima generazione non devono contenere più del 2% di grassi trans su base grassa, ossia meno dell’1% di tutto il prodotto; in questo modo. Così il loro quantitativo di grassi trans risulta essere inferiore a quello naturalmente presente nei grassi dei ruminanti. “Questo si deve all’impegno delle aziende che per prime hanno promosso l’autoregolamentazione di settore e all’evoluzione dei processi produttivi degli ultimi decenni, che ha eliminato il processo di idrogenazione, tagliando in modo significativo gli acidi grassi trans dai condimenti di nuova formulazione” spiega ancora Allocca.

Condimenti spalmabili adatti anche a chi segue un’alimentazione vegana

A favorire la crescita di mercato dei condimenti spalmabili, secondo Assitol troviamo la lavorabilità, il gusto, la sofficità e la facilità di conservazione rispetto ad altri grassi come basi per dolci e le sfoglie. Grande successo, inoltre, per la forma “plant based” del prodotto, che rende questo ingrediente utilizzabile anche dagli intolleranti al lattosio e per i consumatori vegani e vegetariani. “L’impiego di oli vegetali ha inoltre accresciuto la sostenibilità del comparto” sottolinea il presidente di Assitol.

Prodotti per il mondo bakery ma non solo: fanno parte dei condimenti spalmabili anche i prodotti di tipo funzionale, adatti per il consumo a crudo o per la cottura. Ingredienti ricchi di Omega 3 a base di oli vegetali, lontani dalle vecchie margarine. A contribuire al successo, secondo Assitol, anche l’apertura delle aziende a soluzioni più ecologiche. Allocca, ancora, sottolinea: “Le aziende del settore hanno rivisto le soluzioni di packaging allo scopo di renderle rispettose dell’ambiente. Gli stessi processi produttivi sono stati rimodulati per ridurne l’impatto”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Food

Ultime notizie