CONVERSAZIONE SU TIRESIA, ANDREA CAMILLERI/ De Santis “Testamento spirituale” (Rai 1)

- Anna Montesano

Conversazione su Tiresia, lo spettacolo teatrale di Andrea Camilleri torna in replica su Rai1 come omaggio nel giorno della sua morte. Diretta streaming e trama

conversazione su tiresia camilleri
Conversazione su Tiresia, Andrea Camilleri

Conversazioni di Tiresia in replica su Rai 1 per ricordare Andrea Camilleri nel giorno della sua scomparsa: lo spettacolo dal Teatro Greco di Siracusa è uno dei lavori più intimi dello scrittore, nonché uno dei più interessanti. Regia affidata a Roberto Andò«Caro Andrea, mi mancherai moltissimo», il suo saluto su Facebook – per una produzione Palomar: riprese in alta definizione per uno spettacolo trasmesso al cinema il 5, 6, 7 e 22 novembre 2018. La Rai ha cambiato i palinsesti originali per ricordare uno dei punti di riferimento della letteratura italiana del Novecento, con la direttrice Teresa De Santis che ha evidenziato a Io e te: «Ho deciso di mandare in onda qualcosa che avrebbe fatto a botte con l’auditel, ma che rientrasse nella missione di servizio pubblico. Conversazioni su Tiresia è il testamento spirituale di Camilleri, c’è dentro tutto sé stesso». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

Conversazioni su Tiresia, l’omaggio a Andrea Camilleri

Nel giorno della morte del maestro Andrea Camilleri, Rai Uno ha deciso di ricordarlo con la messa in onda di Conversazione su Tiresia. Stasera alle 21.25 andrà infatti in onda lo spettacolo scritto e interpretato dal grande scrittore siciliano, che nel mese di giugno 2018 ha letteralmente conquistato i quattro mila spettatori accorsi al Teatro Greco di Siracusa.  Conversazione su Tiresia, oltre lo spettacolo teatrale, è uscito anche nelle sale cinematografiche nel mese di novembre scorso oltre alle librerie nel marzo scorso. Lo spettacolo si apre con la seguente frase: “Da quando io non vedo più, vedo meglio”. Conversazione su Tiresia è un racconto scritto e narrato da Andrea Camilleri. (Clicca qui per seguire la diretta streaming)

Conversazione su Tiresia, Rai 1: di cosa parla

Protagonista della storia di Conversazione su Tiresia è un indovino cieco, le cui vicende si intrecciano a quelle dello stesso Camilleri. La figura di Tiresia, mitico indovino cieco, ha da sempre catturato l’attenzione dello scrittore. Nella sua Conversazione Camilleri filosofi, scrittori e registi: Omero, Sofocle, Seneca, Dante, T.S. Eliot, Apollinaire, Virginia Woolf, Borges, Pound, Pavese, Primo Levi, Woody Allen, il Pasolini dell’Edipo Re e con i Genesis di The Cinema Show, il brano scelto per aprire lo spettacolo. L’avventura dello scrittore passa e tocca varie epoche per raccontare un personaggio particolare e affascinante. Una figura che, come lo stesso scrittore, ha perso la vista.

Chi è Tiresia?

Ricordiamo che Tiresia un personaggio della mitologia greca che è stato sia uomo che donna. Figlio di Evereo e della ninfa Cariclo, Tiresia nasconde tre tradizioni dietro la sua cecità. La più famosa resta quella della punizione degli dei. SIi narra infatti che a Tiresia fu negata la vista perché non profetizzasse più i segreti delle divinità. costretto a partire quando gli Epigoni l’attaccano e la conquistano. Esistono varie versioni anche riguardo la sua morte: nella prima riesce a fuggire ma dopo aver bevuto dell’acqua gelata muore, nella seconda invece viene reso prigioniero e muore per la fatica prima di arrivare al tempio di Apollo. Di lui si parla anche nell’Odissea, qui viene a contatto con Ulisse, il quale ne possiede lo spirito per scoprire come fare ad uscire dall’Ade. Non ci resta quindi che gustarci la narrazione fatta da Andrea Camilleri, uno scrittore che ha fatto la storia e non verrà mai dimenticato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA