Costantino Della Gherardesca/ “Barbara D’Urso è una martire. Prati-gate opera d’arte”

- Anna Montesano

Costantino Della Gherardesca difende Barbara D’Urso, elogia Paola Perego e ammette: “Io lavoro per soldi, non mi nascondo come altri”

costantino della gherardesca instagram
Costantino Della Gherardesca, foto Instagram

Due programmi televisivi e un libro, i prossimi mesi per Costantino Della Gherardesca saranno davvero impegnativi. Il conduttore di Pechino Express ha infatti accettato la proposta di Milly Carlucci di mettersi alla prova a Ballando con le stelle, intanto è in libreria con “La religione del lusso”, in cui racconta una serie di personaggi noti, indicandoli come ‘santi protettori del lusso’. Cita, ad esempio, Barbara D’Urso, di cui Costantino ha sottolineato la genialità anche nel corso di un’intervista rilasciata al settimanale Oggi. “Penso che Barbara d’Urso sia una martire perchè viene accusata di fare una Tv trash… – ha ammesso il conduttore – Ma chi la critica non passa certo il tempo a intervistare premi Nobel…” D’altronde ha trovato il Prati-gatequasi un’opera d’arte. Sul marito inesistente di Pamela Prati si è creato un gran indotto economico per autori televisivi, giornalisti, conduttori”.

Costantino Della Gherardesca: “Lavoro per soldi, non mi nascondo come molti colleghi!”

Ma Costantino Della Gherardesca ha elogiato anche Paola Perego: “Dove c’è lei ci sono momenti d’arte, di estasi… – ha ammesso nel corso dell’intervista, per poi aggiungere – Ho elencato tre incidenti diplomatici in Tv nel libro… E in tutti c’era Paola Perego… Lei è un magnete che catalizza l’espressione artistica, la paragono a Benedetta di Lourdes…” Costantino Della Gherardesca è noto per non avere peli sulla lingua, neanche quando si parla di soldi e di guadagni. Infatti non ha timore nel dire di lavorare per soldi: “La maggior parte dei miei colleghi in tv fa finta di lavorare, non so, per vocazione civica. Io no […] lavoro per soldi. Spero di guadagnarne il più possibile per poi ritirarmi”. Insomma, sincero fino in fondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA