Covid, nuova variante New York: allarme Usa/ “In California ce n’è una più mortale”

- Silvana Palazzo

Covid, c’è una nuova variante che spaventa ed è quella di New York: allarme Usa. Ma in California ce n’è una che potrebbe essere più mortale

Happy Science New York cura Coronavirus
Times Square deserta a New York (LaPresse)

Una nuova variante si diffonde a New York e fa scattare l’allarme negli Stati Uniti. Si chiama B.1.526 e ha una mutazione che potrebbe aiutare Sars-CoV-2 a sfuggire al sistema immunitario. A lanciare la notizia è stato il New York Times, che ha citato due studi, uno di Caltech che è stato pubblicato martedì e uno della Columbia University Vagelos College of Physicians and Surgeons che però non è ancora pubblico. il timore è che questa variante possa indebolire l’efficacia dei vaccini Covid. «Non è una notizia particolarmente felice, ma saperlo è importante perché forse possiamo fare qualcosa a riguardo», il commento di Michel Nussenzweig, un immunologo della Rockefeller University. La nuova variante è stata identificata per la prima volta in campioni raccolti a New York lo scorso novembre, ma fino alla prima metà di febbraio è arrivata ad incidere in maniera significativa: corrisponde al 12% dei casi rilevati in città.

Nessuno dei due studi è stato ancora pubblicato su una rivista scientifica, ma i risultati sono coerenti e suggeriscono, secondo gli esperti, che la diffusione della variante è reale.

COVID, “VARIANTE CALIFORNIA PIÙ MORTALE”

Nel frattempo il presidente Usa Joe Biden ha deciso di estendere l’emergenza nazionale a causa del Covid, in quanto «continua a causare significativi rischi alla salute pubblica e alla sicurezza del Paese». Quindi, l’emergenza nazionale dichiarata il 13 marzo dell’anno scorso resta in effetto dopo l’1 marzo 2021. La situazione negli Stati Uniti è complessa. La California, infatti, ha superato la soglia dei 50mila morti, diventando così il primo stato americano a superare questo drammatico traguardo. Questa soglia è stata raggiunta mentre una variante del coronavirus è stata rintracciata in California durante l’inverno e si sta diffondendo rapidamente, rappresentando ora il 50% delle infezioni in 44 contee.

Si chiama B.1.427/B.1.429 e questa preoccupa invece perché, secondo quanto riportato dalla Cnn, potrebbe essere potenzialmente più mortale. La variante californiana del coronavirus è oggetto di studio da parte della University of California, San Francisco (UCSF).



© RIPRODUZIONE RISERVATA