CRISI/ Padova, imprenditore annuncia ai dipendenti la chiusura e si impicca in azienda

- La Redazione

Un imprenditore 57enne di Piove di Sacco (Padova) si è suicidato oggi pomeriggio legandosi un cavo elettrico al collo nella sede della sua azienda. Poco prima aveva annunciato la chiusura.

infophoto_auto_polizia_R439-1
Immagine di archivio

Poco prima della pausa pranzo, un imprenditore di 57 anni di Piove di Sacco, in provincia di Padova, ha riunito tutti i dipendenti della sua azienda dove fino ad oggi sono state prodotte ruote per biciclette, annunciando di essere costretto a chiudere. Troppo poco il lavoro, troppo alte le tasse, non c’è altra soluzione. Poco dopo, verso le 14, il suo corpo senza vita è stato trovato appeso al ramo di un albero in giardino. L’uomo si è suicidato legandosi al collo un cavo elettrico. Inutili i tentativi di rianimarlo. Neanche una settimana fa a Falconara, in provincia di Ancona, un imprenditore di 63 anni titolare di un’azienda che tinteggia le case si è tolto la vita dopo l’arrivo a casa dell’ufficiale giudiziario per lo sfratto. Non riusciva più a pagare l’affitto, così ha preso un coltello e si è colpito più volte al petto e all’addome. E’ morto poco dopo in ospedale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori