SANTA MARGHERITA/ Santo del giorno, il 18 gennaio si celebra santa Margherita d’Ungheria

- Eugenio Russomanno

Santa Margehrita d’Ungheria, è la santa che viene celebrata nella giornata di oggi. Principessa e monaca, figlia del re Béla IV, nasce nel 1242. Decide di farsi monaca, la sua storia

santo_r439
Immagine presa dal web

Santa Margherita d’Ungheria, principessa e monaca, figlia del re Béla IV, nacque nel 1242, subito “promessa in voto a Dio dai suoi genitori per la liberazione della patria dai Tartari”, subito affidata a un convento domenicano. Visse dapprima nel monastero di Santa Caterina a Veszprém, poi nel nuovo convento, costruito appositamente per lei, sull’Isola delle Lepri, presso Buda, che dopo la sua morte prese il nome di Isola di santa Margherita. “Visse per tutta la vita nel monastero, in umiltà e povertà, opponendosi a tutti i tentativi dei genitori di farla rinunciare al monastero e darla in moglie a un membro di qualche famiglia reale”, scrive Gabor Klaniczay, rettore del Collegium di Budapest. Nel 1260 rifiutò il matrimonio con il re di Boemia e decise piuttosto di farsi monaca, probabilmente su consiglio del suo confessore, frate Marcello, priore provinciale dei domenicani. Il monastero di santa Margherita divenne, soprattutto grazie alla sua presenza, una delle più importanti istituzioni ecclesiastiche del regno ungherese: santa Margherita, in compagnia di principesse e dame che vollero imitarla prendendo i voti, divenne una personalità influente, dal punto di vista religioso e anche dal punto di vista politico; sua la mediazione di pace tra il padre Béla IV e il fratello Stefano V, nel 1265. Morì il 18 gennaio 1270. Nel 1425, in Francia, Giovanna d’Arco si sente chiamata, da voci misteriose, a rafforzare la propria fede e a liberare la Francia. Al processo che finirà col supplizio, Giovanna darà alle voci un nome: “Michele arcangelo, Caterina da Siena e santa Margherita d’Ungheria“. 

Presso Buda in Ungheria, santa Margherita, vergine: figlia del re Béla IV, promessa in voto a Dio dai suoi genitori per la liberazione della patria dai Tartari e affidata in tenera età alle monache dell’Ordine dei Predicatori, ancora dodicenne si consacrò così totalmente a Dio nella professione religiosa, da desiderare ardentemente di assimilarsi a Cristo crocifisso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori