ITALO D’ELISA / Omicidio Vasto, il padre a Pomeriggio 5: “campagna d’odio contro mio figlio” (Oggi, 3 febbraio 2017)

- La Redazione

Italo D’Elisa, omicidio Vasto, ultime news: il padre del giovane ucciso da Fabio Di Lello in esclusiva a Pomeriggio 5. I familiari del giovane parlano di campagna d’odio.

polizia-macchina_R439
Immagini di repertorio

Sono emersi i risultati dell’autopsia compiuta sul corpo senza vita di Italo D’Elisa, il giovane ucciso due giorni fa da Fabio Di Lello, marito di Roberta Smargiassi, investita dal primo sette mesi fa. Il marito di Roberta, 33 anni e ora in carcere, ha deciso di farsi giustizia da solo. Come riporta Il Centro nella sua versione online, dall’autopsia compiuta questa mattina e durata cinque ore, sarebbero stati confermati i tre colpi di pistola esplosi da Di Lello e che sarebbero risultati letali per Italo D’Elisa. Il padre del ragazzo ucciso, Angelo D’Elisa, nelle passate ore ha rilasciato la prima intervista dopo la morte del figlio: “Italo è stato vittima di una campagna d’odio. Hanno ucciso un morto dopo averlo emarginato e lasciato solo. Stava malissimo e la notte aveva gli incubi”, ha asserito in una intervista al quotidiano Repubblica. L’uomo sarà oggi in collegamento con la trasmissione dell’ammiraglia Mediaset, Pomeriggio 5. Della medesima opinione è anche lo zio di Italo D’Elisa, il quale interverrà alla trasmissione La vita in diretta: “Contro mio nipote una campagna d’odio”. L’uomo ha rivelato che la famiglia di Italo ha scritto una lettera ai familiari di Roberta Smargiassi, senza tuttavia ottenere mai una risposta. Il padre di Italo D’Elisa ha poi raccontato nel corso della sua intervista al quotidiano, come era cambiata la vita del figlio: “Stava malissimo, aveva paura a uscire di casa. Non aveva più la patente e anzi l’auto non l’ha più nemmeno toccata. Era in uno stato di shock pazzesco”. Le sue parole cozzerebbero con quelle di Fabio Di Lello il quale aveva invece rivelato una certa “strafottenza” nell’atteggiamento di Italo, ritenuto l’assassino dell’amata moglie. In realtà, stando alle parole del padre di D’Elisa, il giovane soffriva moltissimo per la morte della donna, avvenuta per un tragico incidente: “Si metteva a letto e dopo due ore si svegliava di soprassalto con quell’immagine negli occhi. La rivedeva tutte le notti quella donna. I medici mi dicevano di aiutarlo perché rischiava di chiudersi definitivamente in se stesso. Nessuno può sapere cosa si prova se non lo si vive”. Nuove rivelazioni in esclusiva saranno rese oggi nel corso di Pomeriggio 5, così come le parole della madre e del fratello di Fabio Di Lello.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori