David Rockefeller è morto/ Arresto cardiaco, aveva 101 anni: 2 anni fa la misteriosa morte del figlio Richard

- La Redazione

David Rockefeller è morto per arresto cardiaco aveva 101 anni: due anni fa la scomparsa del figlio Richard. Le ultime notizie di oggi, 20 marzo 2017, su uno degli uomini più ricchi

david-rockefeller
David Rockefeller

David Rockefeller è morto: il banchiere è morto all’età di 101 anni a causa di un arresto cardiaco. L’annuncio è stato dato da un portavoce della famiglia, il quale ha aggiunto che si è spento nella sua casa a Pocanto Hills, nello stato di New York. Nipote del fondatore di Standard Oil, è diventato il numero uno della Chase Manhattan Bank, istituto da cui poi è nata la JPMorgan Chase. David Rockefeller è stato l’unico dei cinque figli di John D. Rockefeller Jr a dedicare la sua intera vita agli affari. Forbes nel suo ultimo numero lo ha inserito al 581mo posto tra i più facoltosi del pianeta e al primo tra gli anziani più ricchi, a fronte del suo patrimonio di 3,3 miliardi di dollari. Ma David Rockefeller non era solo banchiere: è stato uno dei fondatori del gruppo Bilderberg e si è distinto anche per la sua attività filantropica. Nel 2006 ha concesso in eredità 225 milioni di dollari al Rockefeller Brothers Fund, che aveva fondato nel 1940 insieme ai suoi fratelli. Nel 2005, invece, aveva donato 100 milioni di euro al MoMa, che aveva fondato insieme alla madre, e alla Rockefeller University, l’ateneo lanciato invece da suo nonno. All’università di Harvard, nel Massachussets, ha donato invece 100 milioni di euro nel 2008. La sua famiglia in passato è stata paragonata a quella Kennedy per le morti premature: suo figlio Richard morì due anni fa in un incidente aereo nello stato di New York mentre stava tornando a casa dopo aver festeggiato il compleanno di suo padre. Un compleanno finito in tragedia quello di David Rockefeller: il Piper Meridian, un monomotore turboprop, si schiantò al suolo nella nebbia poco dopo il decollo dall’aeroporto della Contea di Westchester.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori