MENINGITE/ Milano, nuovo caso: ricoverato 41enne, avviata profilassi per familiari e colleghi (Ultime notizie)

- La Redazione

Meningite, nuovo caso a Milano: ricoverato un uomo di 41 anni e avviata la profilassi per i familiari e i colleghi di lavoro. Ultime notizie oggi 7 aprile 2017

ospedale_pixabay
Immagine di repertorio (Pixabay)

Ancora un caso di meningite si è verificato nelle ultime ore a Milano. Un uomo di 41 anni, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Adnkronos, è stato ricoverato all’ospedale San Paolo del capoluogo lombardo con febbre alta e altri sintomi riconducibili alla meningite: ieri è stata confermata la diagnosi. L’uomo è un impiegato residente a Milano e, ha fatto sapere l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera, è ricoverato nel reparto di malattie infettive. L’assessore ha anche reso noto che è stata avviata la profilassi per i familiari e 40 colleghi di lavoro: “Al momento sono in corso ulteriori esami per l’identificazione del ceppo”, ha spiegato Gallera. Le condizioni di salute del 41enne ricoverato per meningite non sarebbe comunque al momento gravi: l’uomo non sarebbe infatti in pericolo di vita.

L’ospedale dove è ricoverato ha infatti fatto sapere, come riferisce l’agenzia di stampa Askanews, che il paziente “è vigile e collaborativo”: si trova sotto osservazione, sta assumendo gli antibiotici e starebbe rispondendo bene alla terapia contro la meningite. L’impiegato, riferisce sempre l’Askanews, si è sentito male martedì scorso 4 aprile, accusando febbre alta e brividi. Poi i sintomi sono peggiorati ed sono comparsi anche vomito e uno sfogo cutaneo: così l’uomo ha chiamato la guardia medica ed è stato subito trasporto al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo dove è stato ricoverato e sottoposto alle cure.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori