VACCINI OBBLIGATORI / Per l’accesso alla scuola dell’obbligo: la proposta del ministro Lorenzin

- Emanuela Longo

Vaccini obbligatori, ultime news: il ministro della Salute Lorenzin avanza una proposta di legge che prevede l’obbligatorietà per l’accesso alla scuola dell’obbligo.

vaccino-pixabay
Vaccini meno efficaci in Piemonte

Quello dei vaccini obbligatori rappresenta un tema caldo nell’agenda politica italiana ed a tal proposito è intervenuta di recente Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute con un annuncio importante. L’Onorevole, come rivela Repubblica.it, nel corso di una intervista alla trasmissione di RaiDue, Night Tabloid, in onda nella seconda serata odierna, ha anticipato l’esistenza di un testo di legge che prevede i vaccini obbligatori per l’accesso alla scuola dell’obbligo. Il testo è già stato inviato al premier Paolo Gentiloni e domani sarà portato in consiglio dei ministri. Chiaramente non potrà essere subito approvato, come chiarito dalla Lorenzin, anche perché occorrerà approfondire la discussione con il Ministero dell’Istruzione che dovrà valutare l’opportunità di una legge di tale portata. Anche il Ministero, dunque, affronta concretamente l’argomento dei vaccini obbligatori, già messo a punto in alcune regioni, a partire dall’Emilia Romagna che ne prevede l’obbligatorietà in vista dell’iscrizione all’asilo nido. Lombardia e Trieste hanno adottato simili decisioni, mentre Toscana, Piemonte e Lazio faranno leva sulle vaccinazioni obbligatorie e non solo, per l’ingresso dei bimbi al nido ed alla materna.

Tornando al decreto sui vaccini obbligatori per l’accesso alla scuola dell’obbligo, la Lorenzin ha asserito come abbia immaginato tale testo al fine di superare l’annosa dicotomia esistente tra vaccinazioni obbligatorie e consigliate. “Tutte le vaccinazioni che sono nel piano vaccinale approvato nei Livelli essenziali di assistenza sono necessarie per la salute delle persone, poi ce ne saranno un gruppo che saranno obbligatorie per l’accesso alla scuola dell’obbligo”, ha chiarito il ministro, che auspica in un approfondimento da parte del ministro dell’Istruzione. Oggi la popolazione italiana ha finalmente compreso l’importanza della vaccinazione ed i pericoli ai quali si va incontro in assenza di ciò. Anche a tal fine, molte regioni italiane hanno già provveduto all’adozione di strumenti normativi ad hoc. “Siamo pronti per un dibattito più ampio per riportare un’obbligatorietà”, ha aggiunto il ministro della Salute. La Lorenzin ha infine messo in contro le difficoltà che la sua proposta incontrerà, motivo per il quale non è possibile sin da ora sapere se le vaccinazioni saranno obbligatorie già da settembre: “E’ una valutazione che dobbiamo fare con il Miur”, ha chiosato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori