SPOSO CROCIFISSO/ L’addio al celibato trascende: multe a raffica (e la cerimonia si farà)

- Morgan K. Barraco

Sposo crocifisso a Jesolo, immediato l’intervento della Polizia attirata dagli schiamazzi e dalla volgarità dell’addio al celibato di un giovane vicentino

celibato_nozze_matrimonio_pixabat
Irlanda, matrimonio tra due maschi etero

Un addio al celibato troppo chiassoso e soprattutto di un gusto discutibile. E’ con queste motivazioni che un giovane di Vicenza, prossimo alle nozze, si è visto recapitare una multa di 100 euro. Lo scorso sabato sera il ragazzo si trovava infatti in piazza a Jesolo per festeggiare con alcuni amici il proprio addio al celibato, ma le urla e gli eccessivi schiamazzi hanno convinto la Polizia a bacchettare il futuro sposo. Soprattutto perché al termine della festicciola, l’ex celibe è stato crocifisso in piazza Mazzini.

Al momento dei fatti l’area era inoltre interessata dalla presenza di turisti e residenti, che hanno assistito allibiti alla scena. Immediato l’intervento della Polizia, data la presenza di tre pattuglie nella zona interessata, che hanno multato il futuro sposo con 100 euro. Il tutto per una regola del Comune di Jesolo, che vieta nel modo più assoluto che vengano svolti pubblicamente degli addii al celibato volgari. Durante la notte la stessa piazza è stata interessata da altri disordini, sottolinea Il Gazzettino, ma non sono state emesse altre multe. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori