GUIDA UBRIACA, UCCIDE LA SORELLA/ Video, filma tutto: “chi se ne importa! Saluta la telecamera”, ma è morta…

- Dario D'Angelo

Uccide la sorella ma non le importa: il video shock della 18enne Obdulia Sanchez. La ragazza, alla guida ubriaca, ha provocato la morte della sorellina: poi ha ripreso il suo cadavere e…

obdulia_sanchez_sorella_liveleak
Obdulia Sanchez (Foto: da Liveleak)

Sta facendo il giro del mondo il video shock della 18enne Obdulia Sanchez, che dopo aver provocato la morte della sorellina in un incidente stradale ha filmato il cadavere della piccola ironizzando sul suo decesso. Immagini sconvolgenti quelle che vedono protagonista la ragazza di Stockton, California, arrestata per guida in stato di ebbrezza dopo essersi messa alla guida ubriaca e aver causato l’incidente stradale in cui è morta la sua sorellina di 14 anni, Jacqueline. Nel video in questione si può osservare come Obdulia, visibilmente alterata dall’effetto dell’alcool, conduca l’automobile su cui si trova insieme alla sorella e ad una terza ragazza – rimasta illesa – in maniera poco lineare. Musica alta e cellulare in mano, Obdulia canta e riprende le due ragazzine sul sedile posteriore, poi filma la strada vuota davanti a sé, ma pochi attimi più tardi le immagini diventano confuse: è il momento dell’incidente, quello in cui la vettura rotola su sé stessa e termina la sua corsa contro una recenzione di filo spinato. A questo punto Obdulia, come riferito dal Daily Mail, scende dall’auto e con il telefono in mano racconta quello che è appena successo: è la parte più brutta della storia. 

“HO UCCISO MIA SORELLA MA NON MI IMPORTA”, LA MACABRA IRONIA SUL CADAVERE DELLA PICCOLA

“SALUTA SORELLINA”

Obdulia Sanchez si accorge subito che la sorellina è morta nello schianto: è impossibile non farlo, è immobile, sporca di sangue. Non aveva la cintura e questo le è costato la vita. Fatto sta che alla 18enne ubriaca tutto questo non interessa. La ragazza, sempre con lo smartphone in mano, si avvicina alla 14enne e filma il suo cadavere imbrattato di sangue. Un attimo dopo aver spiegato l’accaduto spiega:”Ho ucciso mia sorella, ma non mi importa. Ho ucciso mia sorella. So che sto andando in prigione, ma non mi importa. Mi dispiace piccola”. Ma c’è di più: la ragazza continua nel suo show dell’orrore, e con un’ironia a dir poco macabra chiede alla piccola di salutare all’indirizzo della telecamera, per quanto si sia già resa conta del suo decesso. A diffondere il video su Instagram è stata la terza ragazza presente in macchina: e i genitori delle due Sanchez hanno confermato che ad averlo girato è stata la figlia. Adesso si trovano a convivere con una strage di immense proporzioni: da qui a pochi giorni avrebbero voluto festeggiare il 15esimo compleanno di Jacqueline. Adesso hanno una figlia in galera e l’altra in cielo. Clicca qui per il video shock: immagini veramente forti per pubblico di ogni età.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori