TERREMOTO OGGI/ INGV ultime scosse: Papua Nuova Guinea, scossa M 6.2 (ore 9:41, 27 agosto 2017)

- Emanuela Longo

Terremoto oggi, 27 agosto 2017: forte sisma di M 6.2 in Papua Nuova Guinea. Scosse anche in Sicilia: sisma di M 2.7 in provincia di Catania (dati INGV).

terremoto_03_pixabay
Terremoto oggi (Foto: da Pixabay)

SCOSSA M 6.2 IN PAPUA NUOVA GUINEA

Un forte terremoto di magnitudo 6.2 è stato registrato oggi alle 6.17 ora locale dalla Sala Sismica INGV di Roma. L’incredibile scossa si è verificata fuori dai confini italiani e precisamente nella zona della Papua Nuova Guinea, stato indipendente dell’Oceania. Il sisma fortunatamente non si è verificato sulla terraferma bensì in mare ed ha avuto le seguenti coordinate: -1.41 di latitudine e 148.11 di longitudine, ad una profondità di appena 10 km nel Mare di Bismarck al Nord dell’Isola che si trova tra Indonesia ed Australia. In seguito alla fortissima scossa, il timore è quello di uno tsunami di enormi dimensioni, come già accaduto in passato. Tornando in Italia, alle 5:00 in punto una scossa di terremoto di magnitudo 2.3 è stata registrata ad un chilometro a Ovest di Monterosso Almo, in provincia di Ragusa. Il sisma ha avuto le seguenti coordinate geografiche: 37.09 di latitudine e 14.75 di longitudine, ad una profondità di 24 km. Il terremoto è stato localizzato a 19 km a Nord di Ragusa, 25 km a Nord Est di Vittoria e 26 km a Nord di Modica. I Comuni rientranti nella cosiddetta “zona rossa”, quindi prossimi all’epicentro sono stati Giarratana (RG), Vizzini (CT), Chiaramonte Gulfi (RG), Licodia Eubea (CT) e Buccheri (SR). Appena fuori troviamo invece Buscemi (SR), Palazzolo Acreide (SR), Mazzarrone (CT), Grammichele (CT), Ferla (SR), Cassaro (SR), Ragusa (RG), Francofonte (SR) e Mineo (CT).

DOPPIA SCOSSA IN PROVINCIA DI CATANIA

Nella notte sono state registrate due scosse di terremoto, a distanza di pochi minuti l’una dall’altra nei pressi di Adrano, in provincia di Catania. La prima, a Nord del Comune siciliano, è stata registrata dalla Sala Operativa INGV-OE di Catania, a mezzanotte e 40 minuti ed ha avuto magnitudo pari a 2.7. Le coordinate geografiche esatte sono state le seguenti: 37.67 di latitudine e 14.83 di longitudine, ad una profondità di 17 km. Il terremoto è stato localizzato a 29 km a Nord Ovest di Catania, 30 km a Ovest di Acireale e 71 km a Est di Caltanissetta. I Comuni vicini all’epicentro sono stati: Biancavilla (CT), Santa Maria di Licodia (CT), Centuripe (EN), Ragalna (CT), Paternò (CT), Bronte (CT), Belpasso (CT), Catenanuova (CT), Regalbuto (CT), Maletto (CT), Nicolosi (CT) e Camporotondo Etneo (CT). All’1:07 una seconda scossa di magnitudo 2.5 è stata registrata nella medesima zona, ma ad un chilometro a Sud di Adrano ed ha interessato i medesimi Comuni nei pressi dell’epicentro. Al momento non sarebbero stati segnalati danni a cose e/o persone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori