GESSICA NOTARO/ Gli animalisti la insultano dopo la chiusura del delfinario: “ora gli animali sono liberi!”

- Silvana Palazzo

Gessica Notaro, offese e insulti sui social dopo lo sfogo per la chiusura del delfinario di Rimini. Scatta la querela per diffamazione. Le ultime notizie sull’ex miss sfregiata con l’acido

gessica-notaro-acquario_instagram
Gessica Notaro, ex Miss sfregiata con l'acido

Pioggia di offese e insulti su Gessica Notaro. La giovane ex miss fregiata con l’acido aveva pubblicato su Facebook uno sfogo dopo aver appreso la notizia della chiusura del delfinario di Rimini nel quale lavorava. Anziché ricevere messaggi di solidarietà e supporto, sono stati lasciati sotto il post commenti poco gentili nei confronti della ragazza. «Da vittima a carnefice. Senza parole» e «Il loro habitat non è un acquario. E tu dovresti sapere cosa significa essere privati della propria libertà. Animali liberi. Trovati un altro hobby», queste due delle tante frasi, peraltro le meno offensive, che Gessica Notaro ha trovato in risposta al suo messaggio. L’ex miss accudiva leoni marini e realizzava spettacoli con loro. «Buddy e Morgan erano la mia forza, il mio nuovo inizio. Ed ora perdendo loro ho perso tutto. Di nuovo», aveva scritto tre giorni fa sui social. E così è finita nel mirino degli animalisti, al punto tale che la giovane ha deciso di sporgere querela in Procura per diffamazione.

GESSICA NOTARO: ATTACCHI SOCIAL, SCATTA LA QUERELA PER DIFFAMAZIONE

LE ACCUSE DI MALTRATTAMENTI ALLA STRUTTURA

La struttura verrà chiusa per una questione di mancati permessi comunali di cui vi abbiamo parlato nel nostro approfondimento sulla vicenda: così si perderanno sette posti di lavoro, tra cui quello di Gessica Notaro. Molti interventi sono stati davvero feroci, alcuni anche con riferimento alla vicenda di cui è stata vittima, cioè l’aggressione con l’acido e le terribili conseguenze con le quali deve fare i conti per il resto della sua vita. Chi l’ha insultata riceverà dunque una querela per diffamazione. Intanto tiene banco la chiusura del delfinario: dal 2013, come riportato da Tgco24, è al centro di un processo per maltrattamento dei delfini poi trasferiti all’acquario di Genova. Le associazioni animaliste molto spesso hanno auspicato pubblicamente la chiusura della struttura, arrivando a costituirsi parte civile nel procedimento a carico degli ex amministratori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori