SISAL/ Nel Rapporto di Sostenibilità l’impegno per il gioco responsabile e la solidarietà

- Bruno Zampetti

Sisal ha presentato la scorsa settimana il Rapporto di Sostenibilità 2016, da cui emerge l’impegno a portare avanti un modello di gioco equilibrato, insieme a progetti di solidarietà

Sisal_Petrone
Emilio Petrone, Ceo di Sisal
Pubblicità

IL RAPPORTO DI SOSTENIBILITÀ 

Sisal ha presentato la scorsa settimana il Rapporto di Sostenibilità 2016, da cui emerge l’impegno a portare avanti un modello di gioco equilibrato e consapevole, insieme a progetti di valorizzazione della cultura, del talento e dei valori positivi del gioco e dello sport. L’azienda vuole inoltre promuovere solidarietà e attenzione alla qualità della vita dei propri dipendenti. “Sin da quando è stata giocata la prima schedina nel 1946, l’azienda ha sempre ricercato un equilibrio tra responsabilità economica e sociale, coniugando la propria missione con la volontà di creare valore per tutti gli stakeholder, attraverso una governance trasparente e responsabile, in dialogo con tutti i portatori di interesse Come in origine, Sisal vuole continuare a essere presente nella società generando insieme alle opportunità di business, valore condiviso”, sono le parole di Emilio Petrone, Ceo di Sisal Group, riportate da Adnkronos.

Pubblicità

LA PROMOZIONE DELLA SOLIDARIETÀ 

Sisal, oltre a essere impegnata nella promozione di un modello di gioco equilibrato e consapevole, sostiene progetti di valorizzazione della cultura e dei valori positivi dello sport, come l’iniziative “Oltre il gioco”, promossa con Roma Cares e AS Roma, per supportare la “Liberi Nantes Football Club”, la prima squadra di calcio in Italia interamente composta da rifugiati e richiedenti asilo e riconosciuta dal 2007 dall’Unhcr. Sisal sostiene anche “We all football”, iniziativa realizzata insieme a Juventus Football Club, A.S.Roma e Brescia Calcio Femminile, che promuove la parità di genere e le pari opportunità in ambito sportivo. Da tempo, poi, Sisal mette la propria rete di ricevitorie a disposizione di campagne di sensibilizzazione e raccolta fondi a supporto di Airc, “Pink is good” della Fondazione Veronesi e Telethon. Nella recente emergenza per il terremoto in Centro Italia,  poi, l’impegno di Sisal si è tradotto in un progetto di sostegno a favore del Comune di Amatrice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori