Torino, rom prende 70 mila euro dal Comune: “Nullatenente”/ In patria villa e 400 auto di lusso (rubate)

- Carmine Massimo Balsamo

Regina rom Torino, zingara prende 70 mila euro dal Comune: “Nullatenente”. Ultime notizie: in patria villa e 400 auto di lusso (rubate)

campo rom generico 2018 youtube 640x300
Immagine di repertorio

Regina rom Torino, zingara prende 70 mila euro dal Comune tramite assegni familiari, ritenuta una “nullatenente”, ma in realtà è decisamente benestante: ville e 400 auto di lusso (rubate) in patria. E’ questa la storia raccontata da Cronaca Qui e che vede protagonista Sena Halilovic: è la sessantenne la regina degli zingari del campo rom situato in via Germagnano, riuscita ad ottenere per lei e per la sua famiglia composta da ventidue persone assegni familiari dal comune di Torino per un totale di 70 mila euro. Una truffa orchestrata alla perfezione, con tanto di attestazioni Isee falsificate: in questo modo il clan è riuscito ad ottenere il denaro e una residenza insospettabile in alcune baracche del campo.

REGINA ROM TORINO, SCOPPIA LA POLEMICA

Raselma, così come è conosciuta la Halilovic all’interno del campo rom, si era fatta passare per poveraccia, dunque, ma la situazione era ben diversa: la lunga inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Alberto Perduca ha accertato che la regina aveva messo insieme nel giro di due anni la bellezza di 4 milioni di euro. Condotta dalla Guardia di Finanza e dagli investigatori di Eurojust, l’indagine ha infatti svelato che la donna aveva incaricato numerosi componenti della sua famiglia di portare quei soldi in una banca sicura, dopo averli ritirati ai suoi sudditi, degli zingari dediti a furti di rame e materiali ferrosi. Ville, oltre 400 auto di lusso rapinate e non solo: le forze dell’ordine hanno operato una confisca da 420 mila euro in contanti, una minima parte rispetto al totale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA