Santa Zita/ Santo del giorno, il 27 aprile si celebra la patrona di Lucca

- La Redazione

Il 27 aprile si celebra Santa Zita, patrona di Lucca. Prima della sua canonizzazione, Santa Zita viene citata da Dante nella Divina Commedia per identificare la città Toscana. 

croce2_pixabay_2017
Santo del giorno: San Lanfranco Beccari

San Zita, la storia

Santa Zita, celebrata il 27 aprile, visse nel 1200 a Lucca. La sua vita trascorse fin dalla più giovane età all’insegna della fede e del servizio reso agli altri. A dodici anni iniziò a lavare come domestica presso una nobile famiglia di Lucca, la famiglia Fatinelli. Presso questa casa prestò servizio divenendo ben presto, per cura e dedizione, molto apprezzata dai suoi datori di lavoro. Come spesso capita però, le attenzioni e i riconoscimenti ricevuti, la resero invisa alle altre domestiche. Fra queste una, in particolare, iniziò a instillare il dubbio che Santa Zita rubasse in casa. Va ricordato che già in quegli anni, la santa dedicasse il suo aiuto e il suo tempo alle persone più bisognose destinando loro quanto era in grado di donare. Proprio la domestica che la denunciò al nobile padrone però volle far sorgere il sospetto che quei doni altro non fossero che oggetto dei furti realizzati nella casa. La leggenda narra che un giorno il padrone, nell’incontrare la donna che proprio in quel momento si stava recando dai poveri con le braccia piene di pane, le chiese cosa stesse portando. Santa Zita rispose dicendo che stava portando con sé solo piante e fronde e nel mentre lo disse le caddero dalle mani proprio dei rami e delle fronde. La sua figura assunse un’aurea di santità molto presto e prima della sua canonizzazione tanto da identificare la città di Lucca come la città di Santa Zita. La donna venne dichiarata santa da Papa Innocenzo XII che ne convalidò il culto già molto diffuso. Fu infine Papa Pio XII a proclamarla, nel 1957, patrona e protettrice di tutte le domestiche.

Santa Zita patrona di Lucca

Come è naturale che fosse, Santa Zita fu nominata patrona della città di Lucca. Il centro toscano, celebre fra le altre cose per essere stata città natale del celebre compositore Puccini, è da sempre identificato con la santa tanto che in un celebre passo della “Divina commedia”, Dante, riferendosi a un magistrato dell’epoca lo definisce “anzian di Santa Zita”, per dire che proveniva dalla città di Lucca. Richiamandosi al miracolo del pane trasformato in fIori, ogni anno nel giorno in cui si celebra il ricordo di santa Zita, a Lucca si celebra la festa dei fiori. Una manifestazione a carattere fieristico che si tiene in Piazza Anfiteatro a Lucca.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori