TERREMOTO OGGI/ INGV ultime scosse: sisma M 3.5 nel Mar Ionio a largo della Grecia (ore 9, 3 aprile 2018)

- Dario D'Angelo

Terremoto oggi, martedì 3 aprile 2018: una scossa di terremoto di magnitudo 3.5 sulla scala Richter si è verificata nel Mar Ionio, a largo delle coste della Grecia (dati INGV in tempo reale)

terremoto_09_pixabay
Terremoto oggi nelle Marche

Un terremoto di magnitudo 3.5 sulla scala Richter si è verificato nella notte di oggi, 3 aprile 2018, nel mar Ionio meridionale. La scossa, come riportato dalla sala sismica di Roma dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), ha avuto luogo a pochi km di distanza dalle coste della Grecia, ma fortunatamente non si hanno notizie di danni a cose e/o persone. Probabilmente a ridurre l’impatto di un terremoto comunque forte a livello di magnitudo è stato l’ipocentro: il movimento tellurico, infatti, si è originato ad una profondità nel sottosuolo di 152 km. L’epicentro del sisma corrisponde al punto di coordinate geografiche pari a latitudine 37.27 e longitudine 20.67. Diverse testimonianze della scossa, avvenuta quando in Italia erano le 00:44, parlano di un terremoto avvertito nitidamente dalla popolazione greca. 

SCOSSA M 2.4 A MACERATA

Un terremoto di magnitudo 2.4 sulla scala Richter si è verificato alle ore 7:02 di oggi, martedì 3 aprile 2018, in provincia di Macerata. La scossa, come evidenziato dal consueto report dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), ha visto il suo epicentro nel punto di coordinate geografiche corrispondente a latitudine 42.98 e longitudine 13.03, con ipocentro localizzato ad una profondità nel sottosuolo di 8 km. Questo l’elenco dei comuni situati nel raggio di 20 km dall’origine del movimento tellurico: Monte Cavallo (MC), Visso (MC), Pieve Torina (MC), Fiordimonte (MC), Ussita (MC), Preci (PG), Pievebovigliana (MC), Muccia (MC), Fiastra (MC), Serravalle di Chienti (MC), Sellano (PG), Acquacanina (MC), Castelsantangelo sul Nera (MC), Bolognola (MC), Camerino (MC) e Cerreto di Spoleto (PG). 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori