Maltempo in Italia / Temporali in arrivo al centro nord: colpite soprattutto Liguria e Piemonte

- Matteo Fantozzi

Maltempo in Italia, temporali in arrivo al centro nord: colpite soprattutto Liguria e Piemonte, attenzione anche alle possibilità di neve all’estremo settentrione del nostro paese.

maltempo_pioggia_allagamanto_reggiadicolorno_lapresse_2017
Maltempo in Italia - La Presse

Le previsioni del tempo per la giornata del 14 maggio 2018 parlano di pioggia sul nord del nostro paese. Attenzione perché arrivati a metà maggio in piena Primavera ci sembrerà di tornare per un paio di giorni in inverno non tanto per le temperature ma soprattutto per le precipitazioni. La cosa straordinaria è legata soprattutto alla neve che cadrà su Valle d’Aosta, alto Piemonte e alta Liguria. La neve non dovrebbe però attecchire perché il ghiaccio dovrebbe scendere mista a pioggia, condizione che non permetterà di stendere il consueto tappeto bianco che vediamo spesso in inverno quando nevica. Scenderanno di conseguenza anche le temperature con le minime che toccheranno comunque nove gradi centigradi ad Aosta, al di sotto dello standard legato a questo periodo ma non comunque da portare a tirare fuori nuovamente giacconi e piumoni.

ARRIVANO I TEMPORALI AL NORD

Il maltempo torna protagonista nelle previsioni del tempo del nostro paese che si troverà nei prossimi giorni sotto una raffica di temporali. Forti precipitazioni colpiranno nella giornata di lunedì 14 maggio 2018 tutto il nord del paese con qualche episodio di temporale anche al centro. Le maggiori precipitazioni si vedranno fin dalla mattina su Liguria e Piemonte. Dalla mattina la pioggia sarà battente sulla Liguria dove sarà disposta allerta rossa in diverse città della regione in questione. Lungo le prime ore della giornata le precipitazioni andranno a colpire più o meno tutto il versante delle Alpi, andando ad interessare anche l’Abruzzo nel pomeriggio dove la mattinata sarà piuttosto tranquilla per vedere le cose poi successivamente peggiorare. Attenzione anche alle correnti che saranno molto forti soprattutto muovendosi da sud verso nord, con mare mosso soprattutto sul versante adriatico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori