Riccione, milza asportata ad un liceale di 18 anni/ Solo un gioco finito male, nessuna aggressione

Riccione, milza asportata ad un liceale di 18 anni: solo un gioco finito male, nessuna aggressione. Si pensava ad un colpo ricevuto all’addome, ma lo studente in realtà…

mcdonalds_attacco_terrorismo_svizzera_sciaffusa_ambulanza_twitter_2017
Bimbo di 11 anni porta la sorella in braccio di corsa dai soccorsi

Un gioco finito male è costato la milza ad uno studente di 18 anni. Un ragazzo che frequenta il liceo linguistico Mamiani di Pesaro ha subito l’asportazione dell’organo nella nottata fra venerdì e sabato. Si è pensato ad una possibile aggressione, ma pare che l’intervento chirurgico sia stato semplicemente la causa di un tragico destino. Il giovane si era recato venerdì sera ad una festa di compleanno, e dopo un banale gioco con i propri compagni e amici (non si sa bene di che gioco si tratti), si sarebbe fatto male. Inizialmente lo stesso avrebbe avvertito solo un colpo ma poi, con il passare delle ore, il dolore si era fatto insopportabile. Arrivato a casa ha quindi avvertito i genitori, che nella notte l’hanno portato d’urgenza all’ospedale Ceccarini di Riccione, spaventati.

LE PAROLE DELLA MADRE

Nel giro di breve tempo le condizioni fisiche del 18enne sono peggiorate, con i medici che hanno deciso di intervenire, asportando appunto la milza dello stesso. Per tre giorni è stato ricoverato in prognosi riservata in Rianimazione e lunedì è stato poi trasferito in reparto, in chirurgia. Fortunatamente il giovane è fuori pericolo, ma la famiglia ha vissuto giorni di terrore. «Il momento peggiore è passato – le parole della madre del ragazzo, come riporta Il Resto del Carlino – mio figlio non è stato aggredito, non c’è stato al pestaggio, si è fatto male durante una festa, niente di più». Lunedì mattina, nel liceo frequentato dal ragazzo, circolavano voci di un possibile pestaggio, ma lo studente non ha ricevuto alcun colpo, solo un gioco finito malissimo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori