Minori scomparsi, in Italia sono 1 ogni 48 ore/ L’allarme di Telefono Azzurro: 177 segnalazioni nel 2017

Minori, in Italia ne sparisce 1 ogni 48 ore: questo l’allarme lanciato da Telefono Azzurro, nel 2017 ci sono state 177 segnalazioni e solo 30 ritrovamenti

bambini_abuso_violenza_pixabay
Abusò della figlia 12enne e della nipote di 6 anni (Pixabay)

Minori, in Italia ne sparisce 1 ogni 48 ore: questo l’allarme lanciato da Telefono Azzurro, onlus nata nel 1987 con lo scopo di difendere i diritti dell’infanzia. Come sottolineato da Repubblica, nel nostro paese è un vero e proprio esercito di invisibili quello che quotidianamente si forma: sparisce un bambino ogni due giorni e, ancora più grave, quattro su cinque non vengono più ritrovati. I dati forniti dalla Onlus sono chiari: nel corso del 2017 sono state 177 le segnalazioni di bambini scomparsi al 116000, numero europeo appositamente dedicato, e di questi solo 30 sono stati ritrovati. Sono in totale 147 i bambini che sono letteralmente spariti e le ipotesi sono le più tragiche: dallo sfruttamento sessuale al lavoro minorile, passando per la morte. Un dato ritenuto inoltre per difetto: purtroppo non sempre le sparizioni di bambini vengono segnalate alle autorità, in particolar modo se si parla di migranti giunti da soli nel nostro Paese.

MINORI, IN ITALIA NE SPARISCE 1 OGNI DUE GIORNI

Repubblica ha sottolineato che, fin dal giorno della sua nascita, il 2017 è stato uno degli anni più drammatici per il servizio 116000: media di 3,5 denunce a settimana. Passando ai dati specifici, la seconda causa di sparizione è legata alla fuga da casa: nella maggior parte di casi si tratta di minori che si ritrovano in famiglie caratterizzate da abuso e violenza (12,4 per cento). La Regione con il numero più alto di casa è il Lazio, mentre al Sud e nelle isole la situazione è più sotto controllo. A livello europeo, invece, sono 1,2 milioni le chiamate ricevute per la scomparsa di minori. Il Paese che vive la situazione più drammatica e la Romania, più in generale l’Europa dell’est. Per contrastare questa situazione, dallo scorso maggio è stato attivato il progetto Amina: un progetto che comprende l’applicazione Minila, gestita da Sos Il Telefono azzurro onlus, che fornisce ai minori stranieri le indicazioni su diritti e servizi a disposizione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori