Omicidio a Vieste/ 22enne vicino al clan Perna, ucciso a colpi di pistola: agguato di stampo mafioso

Omicidio a Vieste, 22enne vicino al clan Perna, ucciso a colpi di pistola: agguato di stampo mafioso avvenuto quest’oggi nelle campagne attorno alle ore 12:00

carabinieri_2018_pixabay
Pixabay

Un omicidio si è verificato quest’oggi a Vieste, in provincia di Foggia (Puglia). La vittima è un ragazzo di 22 anni, Gianmarco Pecorelli, già noto alle forze dell’ordine, come sottolineato dai colleghi dell’agenzia Ansa. Il giovane è considerato vicino al clan Perna, e sarebbe stato ucciso con alcuni colpi di arma da fuoco. Gli spari hanno raggiunto anche un altro ragazzo, Christian Pio Trimigno, 32enne natio di San Giovanni Rotondo, e residente anch’egli a Vieste. L’agguato, perché di questo si tratta, è avvenuto nelle campagna, in località Mandrione, e pare che entrambi fossero in sella ad uno scooter al momento degli spari.

LA GUERRA CON IL CLAN RADUANO

L’omicidio e il ferimento dell’amico sarebbero avvenuti, in base alla prima ricostruzione dei carabinieri e della polizia, attorno alle ore 12:00 di oggi. Non si sa invece se a sparare sia stata una persona sola o più uomini, fatto sta che Pecorelli è morto sul colpo, mentre Trimigno, che viaggiava con lui sullo scooter, è stato ricoverato con urgenza presso l’ospedale Casa sollievo della sofferenza di San Giovanni Rotondo. A far propendere fortemente per la pista dell’omicidio di stampo mafioso, il fatto che il clan Perna sia notoriamente in accesa rivalità con il gruppo guidato da Marco Raduano, per il controllo del territorio. Si tratta del terzo assassino per mafia sul Gargano nel 2018.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori