Slovenia, cadavere nel fiume: potrebbe essere Davide Maran/ Ultime notizie, lo studente è scomparso a marzo

Slovenia, cadavere nel fiume: potrebbe essere Davide Maran. Ultime notizie Lubiana: polizia non conferma, disposto l’esame autoptico sul corpo senza vita

davide_maran_scomparso_facebook
Davide Maran, l'appello sui social

Slovenia, cadavere nel fiume: potrebbe essere Davide Maran. Non arrivano buone notizie da Lubiana: come sottolineato dal Corriere della Sera, le forze dell’ordine slovene hanno rinvenuto ieri, martedì 19 giugno 2018, un corpo senza vita in un torrente a Cevce. Maran, studente italiano di ventisei anni, si trovava a Lubiana per motivi di studio e non si hanno sue notizie dallo scorso 25 marzo 2018. Quella domenica il ragazzo era stato ripreso da delle telecamere di sicurezza mentre indossava una giacca di colore verde, delle scarpe marroni e un cappellino di lana nero. Sono attesi aggiornamenti sulle generalità del cadavere, il serio sospetto è che si tratti del nostro connazionale: la polizia non ha confermato, il corpo rinvenuto dai vigili del fuoco di Lubiana verrà sottoposto all’esame autoptico.

SLOVENIA, CADAVERE NEL FIUM: E’ DAVIDE MARAN?

Originario di Cento, provincia di Ferrara, Davide Maran viveva temporaneamente in un ostello a Lubiana, dove si trovava per seguire un master dopo la laurea in Scienze e tecnologie erboristiche all’Università di Modena. Come vi abbiamo sottolineato, l’ultimo avvistamento risale al 25 marzo 2018: una sua amica lo aveva incontrato per strada e aveva segnalato tutti i dettagli alle forze dell’ordine. Sui social network c’è stata grande mobilitazione per rintracciare il ventiseienne: il ragazzo era molto attivo sul web e i parenti hanno sperato che arrivasse qualsivoglia indicazione. I suoi genitori si sono trasferiti a Lubiana per monitorare da vicino gli sviluppi della ricerca, aiutati da parenti e amici. Sono attesi aggiornamenti sui risultati dell’autopsia, con i famigliari di Davide che sperano che la vicenda non finisca in tragedia, riaccendendo la speranza per un suo ritorno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori