Carige, si è dimesso il presidente del CdA Tesauro/ La Banca: “Divergenze sulla gestione”

Carige, si è dimesso il presidente del CdA Tesauro: ultime notizie, la Banca chiarisce che ci sono state “divergenze sulla gestione”, avvio lento in Borsa

giuseppe_tesauro_youtube_2018
Giuseppe Tesauro

Carige, si è dimesso il presidente del CdA Giuseppe Tesauro: acque agitate all’interno della Banca genovese. Oggi, martedì 26 giugno 2018, il numero uno del Consiglio di Amministrazione ha consegnato le sue dimissioni e sono stati i vertici dell’istituto di credito a darne l’ufficialità: “Banca Carige S.p.A. comunica di avere ricevuto, in data 25 giugno 2018, le dimissioni, con efficacia immediata, del professor Giuseppe Tesauro dalla carica di Consigliere e Presidente del Consiglio di Amministrazione della Società”. Giuseppe Tesauro era alla guida del consiglio di amministrazione dal 31 marzo 2016 e le dimissioni “sono motivate da sopravvenute divergenze relative alla governance e gestione della Banca”. I vertici della Banca hanno sottolineato infine che “il Consiglio di Amministrazione prenderà in esame i provvedimenti conseguenti alle dimissioni del Prof. Tesauro nel corso di una prossima riunione”.

CARIGE, SI E’ DIMESSO IL PRESIDENTE DEL CDA GIUSEPPE TESAURO

Una vicenda che si è ripercossa in Borsa: il titolo è entrato agli scambi, finendo subito in asta e cedendo l’1,23 per cento a 0,008 euro. Il Secolo XIX riporta inoltre le dichiarazioni di Andrea Soro, CFO di Carige: “I cambiamenti nella governance non rallenteranno le operazioni previste dal piano industriale. Sui bond siamo pronti, stiamo alla finestra, attendiamo condizioni di mercato migliori, portando avanti le operazioni straordinarie previste dal piano. Dobbiamo finalizzare la cessione della società creditis”. Appena un anno fa, nel settembre del 2017, erano giunte le dimissioni di Guido Bastianini, consigliere di amministrazione ed ex amministratore delegato di Banca Carige. Bastianini aveva sottolineato che “non sussistono più le condizioni per svolgere l’incarico”, dopo la sfiducia giunta il 9 giugno 2017.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori