Marano, 15enne picchia mamma e sorella per soldi: arrestato/ Ultime notizie Napoli, era già stato denunciato

Marano, 15enne picchia mamma e sorella per soldi: arrestato. Ultime notizie Napoli, lesioni per le due donne: il ragazzo era già stato denunciato in passato

12.08.2018 - Carmine Massimo Balsamo
carabinieri_2018_pixabay
Pixabay

Marano, 15enne picchia mamma e sorella per soldi: arrestato un giovanissimo in provincia di Napoli. Secondo quanto riportato dall’Ansa, l’adolescente è arrivato ad aggredire fisicamente la madre e la sorella di un anno più grande per motivi di denaro: necessario l’intervento delle forze dell’ordine, con i Carabinieri che hanno arrestato il quindicenne e lo hanno condotto in una struttura per minori. Blitz d’urgenza dei militari del nucleo radiomobile nell’abitazione della famiglia: il giovane era in un forte stato di agitazione per futili motivi e, dopo averle picchiate, ha minacciato pericolosamente la madre e la sorella di sedici anni. Le due donne hanno riportato delle lesioni e per loro è stato necessario il ricorso al pronto soccorso dell’Ospedale di Giugliano.

MADRE E SORELLA PICCHIATE E MINACCIATE PER SOLDI

La madre, una cinquantaquattrenne di Napoli, e la sorella sono state trasportate e medicate all’Ospedale San Giuliano di Giugliano: i medici, sottolinea Voce di Napoli, hanno diagnosticato contusioni multiple guaribili rispettivamente in tre e sette giorni. Dalle indagini delle forze dell’ordine è emerso che il quindicenne aggressore non era nuovo a condotte violente: appena tre mesi fa, a maggio e poi a luglio, era stato denunciato dai familiari per maltrattamenti in famiglia e estorsione. Ieri un nuovo episodio, con l’intervento necessario dei Carabinieri nell’abitazione situata in via Mallardo a Marano. Ora il ragazzo si trova in una struttura ricettiva a disposizione dell’autorità giudiziaria. Un nuovo episodio di violenza familiare, una vicenda problematica risolta con l’arresto dell’aggressore, che adesso dovrà rispondere delle sue azioni di fronte a un giudice.

I commenti dei lettori