Toninelli, “Autostrade pagherà il ponte Morandi”/ Ministro M5s, “ma non ricostruirà”: e sulla concessione…

Toninelli, “Autostrade per l’Italia pagherà il ponte Morandi”. Ministro M5s, “ma non ricostruirà”: poi il nuovo affondo sulla concessione autostradale…

11.01.2019 - Dario D'Angelo
Ponte Morandi
Genova, ricostruzione Ponte Morandi (LaPresse, 2019)

Autostrade per l’Italia pagherà il ponte Morandi. Lo ha comunicato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, tramite il suo profilo Twitter:”Aspi ha comunicato a commissario Bucci impegno a pagare ponte di Genova, immobili sfollati e imprese e quanto ha distrutto con il crollo. Come avevamo detto non ricostruirà, ma pagherà“. L’esponente del MoVimento 5 Stelle ha aggiunto:”Ora andiamo avanti su ogni fronte, concessione compresa“. Una frase, quest’ultima, dalla quale si evince chiaramente il proposito espresso dai pentastellati in più di un’occasione: quello cioè di procedere con la revoca delle concessioni autostradali in mano al gruppo Autostrade per l’Italia, come confermato quest’oggi dal vicepremier Luigi Di Maio, che a proposito della sentenza di primo grado per la strage del bus di Avellino, nella quale morirono 40 persone, ha commentato:”È dalla caduta del ponte Morandi che come governo stiamo lavorando per togliere le concessioni ad autostrade. Più ci leggiamo le carte, più capiamo che ai Benetton era stata garantita impunità e profitti sicuri come a nessuno mai nella storia di questo paese. Ma ce la faremo a spuntarla. Non so quanto tempo ci vorrà, ma le autostrade ce le riprendiamo!”.

TONINELLI, “AUTOSTRADE PAGHERA’ PONTE”

Il ministro Toninelli ha dunque chiarito che Autostrade per l’Italia si è impegnata a pagare non solo il ponte, ma anche altre voci di spesa. Aspi sembra dunque avere accolto l’appello del sindaco di Genova e commissario straordinario per la ricostruzione, Marco Bucci, che – come riportato dall’Huffington Post – lo scorso 20 dicembre aveva annunciato l’invio della cosiddetta “lettera fondi” quella, cioè, nella quale chiedeva ad Autostrade di versare più di 400 milioni di euro più Iva. Il nuovo ponte costerà infatti 220 milioni, mentre 20 sono previsti per la demolizione e altri 72 milioni per gli indennizzi agli sfollati. Già martedì il primo cittadino genovese aveva rassicurato il comitato degli sfollati di ponte Morandi lasciando intendere che l’arrivo dei soldi da parte di Autostrade alla struttura commissariale fosse imminente. Nelle scorse settimane la concessionaria aveva fatto capire che prima di dare il via libera al pagamento avrebbe vagliato attentamente la richiesta di risorse.



© RIPRODUZIONE RISERVATA