17enne in coma si sveglia per il compleanno della madre/ ‘Miracolo’ a Monza: “Dio mi ha ridato mio figlio”

Monza, 17enne in coma da un mese si sveglia il giorno del compleanno della madre: “mamma auguri”, il miracolo a Desio. “Dio mi ha ridato mio figlio, grazie!”

16.01.2019 - Niccolò Magnani
incidente stradale soccorso lapresse1280
Incidente stradale (LaPresse)

Era in coma ma nel giorno in cui la mamma faceva il compleanno si è improvvisamente svegliato, regalando un sorriso e una speranza che fino a qualche ora prima sembravano definitivamente perdute: succede tutto all’ospedale di Monza, come racconterà anche un servizio dedicato di Pomeriggio 5 in diretta negli studi di Barbara D’Urso. Era in coma dopo il tremendo incidente nella notte del 17 novembre scorso in Via Milano a Desio, quando un pirata della strada aveva falciato la moto sulla quale Samuele Solinas stava tornando tranquillamente a casa. L’investitore è fuggito, e il 17enne è stato salvato dall’arrivo dei vigili del fuoco che passavano per caso in quel frangente della cittadina alle porte di Milano: in fin di vita con ferite assai profonde, è rimasto in coma praticamente dall’arrivo in ospedale a Monza fino al 19 dicembre, un mese esatto dopo.

L’INCIDENTE TREMENDO E LA SPERANZA RINATA

Come spiega ai colleghi di MonzaToday.it, mamma Enza stava per intraprendere l’ennesimo giorno di dure preghiere e presenza a fianco del figlio in coma, per di più con la disperazione nel cuore di passare il giorno del proprio compleanno in quelle condizioni: «Ho portato i pasticcini in ospedale, un infermiere mi ha fatto gli auguri e poco dopo abbiamo sentito un’altra voce: ‘Auguri’», ha raccontato la madre, Enza Piras, al settimanale Il Giornale di Seregno. «All’inizio non potevo crederci: Samuele è uscito dal coma proprio in quel giorno speciale, ho provato un’emozione fortissima. Il più bel dono che potessi ricevere. Ringrazio Dio per avermi ridato mio figlio», spiega in maniera davvero commovente la donna “graziata” nel giorno del suo compleanno. Al netto di tutta la retorica che si può fare con il termine “regalo”, quanto avvenuto quel 19 dicembre davvero non se lo scorderà per tutta la vita. Poco dopo l’incidente che ha quasi ucciso Samuele, il pirata della strada era stato arrestato per omissione di soccorso: si tratta di un uomo di 32 anni che ha visto per fortuna “ridurre” il peso della sua colpa per quel miracolo che ha letteralmente salvato la vita del 17enne sbalzato dalla propria moto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA