Courmayeur, valanga travolge sciatori: 3 morti e un disperso/ Ultime notizie, operazioni di recupero rischiose

- Emanuela Longo

Courmayeur, valanga travolge sciatori: tre corpi individuati questa mattina, resta un quarto uomo disperso. Operazioni particolarmente complesse

montagna neve soccorso aiutalpin dolomiti facebook 2019
Soccorso alpino (Aiut Alpin Dolomites Facebook)

Tragedia a Courmayeur, celebre località alpina, dove questa mattina sono stati trovati i corpi senza vita di tre sciatori che ieri erano stati travolti da una valanga. Il nuovo incidente ad alta quota si era registrato zona Canale degli Spagnoli, in Valle d’Aosta ma inizialmente le vittime non erano state rintracciate dal soccorso alpino valdostano che solo oggi ha localizzato tre corpi senza vita. All’appello, tuttavia, mancherebbe ancora un altro sciatore all’appello, in merito al quale sono ancora in corso le ricerche. Il Soccorso alpino questa mattina ha sorvolato l’area in elicottero ma, come spiega Tpi le operazioni di recupero sono apparse sin da subito molto rischiose a causa del serio pericolo di ulteriori slavine. Le attività di ricerca intanto proseguono al fine di individuare anche il quarto uomo disperso. I quattro freerider erano una coppia di inglesi e due francesi e secondo le prime informazioni le ricerche erano già state sospese nel pomeriggio di ieri in seguito al rischio di distacco di neve nella parte alta del Canale degli Spagnoli, dove si erano concentrate le ricerche iniziali.

COURMAYEUR, VALANGA TRAVOLGE SCIATORI: 6 VITTIME NEL WEEKEND

Erano stati gli amici dei due inglesi a lanciare prontamente l’allarme ieri, dando il via alle operazioni di soccorso. Gli amici attendevano a valle gli sciatori, nel loro ultimo giorno di vacanza in Val d’Aosta, poi trasformatosi in tragedia ma non vedendo tornare la coppia dopo essere salita sulla funivia dello Youla, in Val Veny hanno lanciato l’allarme. Il tutto è avvenuto in un weekend davvero tragico sul piano degli incidenti sulle Alpi con ben sei vittime dove il rischio valanghe era molto elevato dopo le abbondanti nevicate giunte dopo un periodo di siccità. Nonostante questo in posta si contavano comunque centinaia di presenze. In Valtellina aveva perso la vita un ragazzo di 24 anni anche lui travolto da una valanga, mentre in provincia di Sondrio un’altra vittima precipitata in un crepaccio e morta assiderata in attesa dei soccorsi. Ed ancora, sempre ieri, un 44enne ha perso la vita in Val d’Aosta ancora una volta ucciso da una valanga-killer.



© RIPRODUZIONE RISERVATA