La picchia e sevizia con cavi elettrici scoperti/ Monza, ossessionato da gelosia

Donna picchiata e seviziata a Monza per gelosia ossessiva: un egiziano di 35 anni è stato denunciato per maltrattamenti dalle forze dell’ordine.

Violenta donna
Immagine di repertorio (Pixabay)

Un vero e proprio dramma quello vissuto nella notte tra sabato e domenica da una donna a Triuggio, provincia di Monza Brianza: è stata picchiata e seviziata brutalmente dal compagno per tutta la notte. Come riportano i colleghi di Monza Today, il 35enne residente a Sesto San Giovanni, accecato da una gelosia ossessiva, si è appostato fuori dal luogo di lavoro della fidanzata, convinto di trovarla in compagnia di qualche altro uomo. Nonostante fosse da sola, M. M. ha scagliato contro di lei tutta la sua ira: dopo averla fatta salire in macchina, si è diretto nell’appartamento da poco acquistato dalla vittima e l’ha fatta suo ostaggio per tutta la notte, aggredendola selvaggiamente e minacciandola di morte.

DONNA PICCHIATA A MONZA: IL RACCONTO CHOC

Un calvario durato tutta la notte, come evidenzia il portale locale: dopo averla insultata pesantemente e picchiata, il 35enne ha costretto la compagna a toccare alcuni fili elettrici scoperti collegati alla corrente. Successivamente, ha provato a strangolarla con uno di questi fili. E, fino alle 5.00 di mattina, botte da orbi con una bottiglia, che le hanno procurato lividi e ferite di ogni tipo. La vittima è riuscita a divincolarsi all’alba di ieri, domenica 10 marzo 2019, raggiungendo il pronto soccorso dell’Ospedale San Gerardo di Monza: 22 giorni di prognosi per lei, che ha raccontato alle forze dell’ordine quanto accaduto. Incoraggiata dagli agenti, la donna ha denunciato il fidanzato, già in passato violento nei suoi confronti per gelosia. Appena un mese fa, la vittima era stata afferrata per i capelli e colpita con calci e pugni sotto l’abitazione dell’aggressore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA