TRASCINATA FUORI DA AUTO, TRAVOLTA E UCCISA/ Vicenza, caccia ai ladri in tutta Italia

- Emanuela Longo

Si aggrappa all’auto per evitare furto della sua Mercedes ma viene travolta e uccisa: i ladri in fuga su una Panda grigia, ricercati in tutta Italia

vittoria
Immagine di repertorio (LaPresse, 2019)

Emergono ulteriori dettagli in merito alla rapina finita in tragedia che si è registrata nel primo pomeriggio di oggi, intorno alle 13, a Noventa Vicentina, in provincia di Vicenza. Secondo quanto reso noto da Tviweb.it, le due donne nel mirino dei ladri sono di nazionalità rumena e residenti nel Veronese. Avevano eseguito in giornata alcuni prelievi presso vari sportelli bancomat della zona, spostandosi sempre con la loro Mercedes al punto da attirare l’attenzione dei rapinatori poi entrati in azione. La vittima 50enne si chiama Mihaela Stoicescu e da una prima ricostruzione, mentre la nipote 32enne stava prelevando presso l’ufficio postale del posto, i banditi hanno tentato di prendere la Mercedes spingendo con forza la donna fuori dall’auto. Quest’ultima sarebbe però rimasta aggrappata al mezzo e nelle manovre di fuga è stata investita. Stando alle testimonianze oculari, i due banditi dopo aver incidentato la Mercedes sarebbero fuggiti lasciando in soldi all’interno della vettura a bordo di una Panda di colore grigio. Le ricerche sono ora estese in tutta Italia. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

RAPINA FINITA IN TRAGEDIA

Un tentativo di furto terminato in tragedia, quello che si è registrato oggi a Noventa Vicentina, in provincia di Vicenza, dove una donna di 50 anni è morta dopo essere stata prima trascinata fuori dalla sua auto, poi travolta ed uccisa da alcuni ladri. A darne notizia è TgCom24 che ripercorre le prime informazioni sull’incredibile accaduto legato al brutale tentativo di rapina andato in scena. L’intento del rapinatore era quello di rubare alla vittima la Mercedes e per tale ragione l’ha prima trascinata all’esterno della vettura con la forza e poi l’ha investita prima di darsi alla fuga, su un’altra vettura guidata da un complice. Nel mirino dei due ladri anche il denaro della vittima che si era aggrappata alla portiera dell’auto per impedire al rapinatore di scappare. I due malviventi avevano già puntato la loro preda, la quale si trovava insieme alla nipote 33enne con la quale era impegnata a compiere varie operazioni in diversi uffici postali della zona. Dopo essere state a Lonigo, l’ultima tappa era proprio Noventa Vicentina, dove è avvenuta la tragedia.

SI AGGRAPPA ALL’AUTO PER EVITARE FURTO, UCCISA: MALVIVENTI IN FUGA

Proprio in quel frangente, secondo la ricostruzione della dinamica, il rapinatore avrebbe aperto la portiera della Mercedes con l’obiettivo di rubare il denaro alla 50enne e successivamente impossessarsi anche della costosa auto. Per questo ha usato la forza per tirare fuori la donna e mettersi al posto di guida ma la 50enne si sarebbe aggrappata alla portiera. Nonostante questo il ladro l’ha travolta ed uccisa prima di fuggire. Una fuga tuttavia brevissima poichè dopo appena 200 metri è andato a sbattere contro un palo. Solo a quel punto ha potuto contare sulla complicità di un secondo bandito e dopo aver abbandonato la Mercedes è salito su una seconda vettura, una Panda, guidata dal suo complice che lo seguiva in sordina, ed insieme hanno fatto perdere le loro tracce. Nonostante i soccorsi, la donna è deceduta a causa delle gravissime lesioni riportate. Al momento è in corso la caccia ai due ladri tra cui l’autore della rapina terminata in tragedia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA