ROBERTA RAGUSA/ La cugina Maria “mancanza di rispetto, riflettori su Antonio Logli”

- Emanuela Longo

Roberta Ragusa, parla la cugina Maria a Pomeriggio 5: “mancanza di rispetto verso la vittima, si tende a porre l’attenzione sul presunto colpevole”

roberta ragusa cugina pomeriggio5
Roberta Ragusa, la cugina Maria a Pomeriggio 5

La cugina di Roberta Ragusa, Maria, ha parlato oggi in collegamento con Pomeriggio 5. La donna è molto arrabbiata dopo le parole di Sara Calzolaio, ritenendo che la vera vittima dell’intera vicenda sia solo una, Roberta appunto. La donna, in vista della Cassazione del 10 luglio ha voluto dire la sua alla luce delle ultime interviste realizzate: “L’iter che c’è stato finora ha visto due condanne per il presunto colpevole Antonio Logli, in attesa della Cassazione. Nel frattempo, a mio parere, noto una mancanza di rispetto nei confronti della vittima, cioè di mia cugina Roberta Ragusa. Penso che la vittima in quanto tale debba essere sempre rispettata. Noto invece una tendenza a non parlare volutamente della vittima ponendo l’attenzione sul colpevole o presunto tale”, ha aggiunto la cugina. Secondo Maria, si dicono sempre le medesime cose nonostante sia stato scritto nero su bianco che la tesi di una scomparsa volontaria sia assolutamente fantasiosa. “Noi sono 7 anni e mezzo che continuiamo a dire che purtroppo Roberta non si è allontanata volontariamente, stiamo cercando di capire e speriamo di poterlo fare in Cassazione cosa è accaduto”, ha commentato Maria anche rispetto al punto di vista del nipote Daniele. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

ROBERTA RAGUSA, ATTESA PER SENTENZA CASSAZIONE

Riflettori nuovamente accesi sul caso di Roberta Ragusa, oggi a Pomeriggio 5. Al centro della polemica, negli ultimi giorni è finita una recente intervista a Sara Calzolaio, la nuova compagna di Antonio Logli, ex babysitter nonché ex amante dell’uomo, marito della donna scomparsa misteriosamente. A distanza di tre mesi dalla Cassazione che decreterà la condanna definitiva a carico di Logli, in Appello condannato a 20 anni per l’omicidio di Roberta Ragusa, Sara Calzolaio ha preso la sua posizione rispetto alla vicenda, schierandosi dalla parte del compagno, così come avevano già fatto i figli di lui e lo ha fatto in una intervista realizzata da Carmelo Abbate per “Il caso non è chiuso”serie tv prodotta per Storytel Italia. Le sue parole chiaramente hanno suscitato non poche polemiche, indignando soprattutto la famiglia di Roberta, a partire dalla cugina Maria che oggi sarà in collegamento proprio con la trasmissione pomeridiana di Canale 5 per esprimere il suo pensiero in merito.

ROBERTA RAGUSA, POLEMICA SULL’INTERVISTA A SARA CALZOLAIO

Sara Calzolaio ha difeso apertamente Antonio Logli in una recente intervista: “Io credo in Antonio, lo conosco bene, è una persona sensibile e amorevole, che si prende cura dei figli”, ha dichiarato la sua nuova compagna. L’intervista ha suscitato commenti e discussioni soprattutto sulla pagina Facebook del giornalista di nera il quale a sua volta aveva commentato il rapporto che c’era tra Antonio e Roberta quando il primo iniziò la sua relazione con Sara: “Antonio e Roberta erano separati in casa, il loro rapporto era di fatto finito, come succede a tanti amori, vivevano sotto lo stesso tetto perché ritenevano fosse la cosa migliore per i figli piccoli”. “Sara non ha rubato il marito a nessuno”, aveva aggiunto Abbate. Le critiche hanno così riguardato anche lo stesso giornalista, accusato di essere dalla parte di Logli: “Si percepisce benissimo quanto lei sia affezionato a questa famiglia, ci sta che lei difenda a spada tratta chi non ha prove contro ma solo sospetti. Una cosa però mi sento di chiederle, ma la povera Roberta? Sembra lei la colpevole di tutto”, si legge in uno dei tanti commenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA