TERREMOTO ABRUZZO/ L’Aquila torna a tremare: due scosse nella notte, la più forte di magnitudo 3.2. Oggi 17 novembre

Una nuova scossa di terremoto torna a spaventare la popolazione aquilana. Vediamo i dettagli riportati dall’l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) riguardo la scossa

17.11.2012 - La Redazione
terremoto_r439
I terremoti di oggi (Infophoto)

Una nuova scossa di terremoto torna a spaventare la popolazione aquilana. Secondo quanto riporta l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), infatti, un evento sismico di magnitudo 3.2 ha avuto luogo questa notte, pochi minuti dopo la mezzanotte (alle 00.11) in provincia de L’Aquila. L’epicentro, localizzato alle coordinate 42.412°N, 13.366°E e a una profondità di 9.6 chilometri,  è stato individuato ad Arischia, frazione del capoluogo abruzzese, e la scossa ha messo in allarme buona parte della popolazione: sono state infatti molte le telefonate arrivate ai centralini delle forze dell’ordine, in particolare ai Vigili del fuoco per chiedere in che modo comportarsi e per avere maggiori dettagli riguardo il sisma. In molti si sono anche scambiati informazioni sui social network, presi d’assalto a seguito della forte scossa. E’ sempre l’Ingv a rilevare che i comuni che si trovano a una distanza massima di dieci chilometri dall’epicentro sono quelli di Barete, L’Aquila e Pizzoli, mentre quelli distanti al massimo venti chilometri dal punto esatto in cui il sisma è stato individuato sono Cagnano Amiterno (Aq), Campotosto (Aq), Capitignano (Aq), Fossa (Aq), Lucoli (Aq), Montereale (Aq), Ocre (Aq), Poggio Picenze (Aq), Scoppito (Aq), Tornimparte (Aq) e Crognaleto (Te). La stessa zona è stata poi interessata da una nuova scossa di terremoto poche ore più tardi, alle 5.20 del mattino, stavolta individuata nel distretto sismico del Velino-Sirente. Il sisma si è verificato con una magnitudo più bassa, pari a 2.2, mentre l’Ingv fa sapere che l’epicentro è stato localizzato esattamente alle coordinate 42.273°N, 13.402°E e a una profondità di nove chilometri. In questo caso i comuni più vicini al punto di individuazione sono quelli di Fossa (Aq), L’aquila (Aq), Lucoli (Aq), Ocre (Aq) e Rocca Di Cambio (Aq), mentre quelli distanti al massimo venti chilometri dall’epicentro sono Borgorose (Ri), Barisciano (Aq), Fagnano Alto (Aq), Magliano De’ Marsi (Aq), Massa D’albe (Aq), Ovindoli (Aq), Pizzoli (Aq), Poggio Picenze (Aq), Rocca Di Mezzo (Aq), San Demetrio Ne’ Vestini (Aq), Sant’eusanio Forconese (Aq), Scoppito (Aq), Tornimparte (Aq) e Villa Sant’angelo (Aq).

Nonostante la molta paura, sembra che entrambe le scosse non abbiano provocato feriti o particolari danni al patrimonio urbanistico locale. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori