TERREMOTO/ Oggi in Italia scosse, magnitudo e comuni coinvolti. Martedì 17 settembre 2013 (alle ore 18.05)

- La Redazione

Una scossa di terremoto di magnitudo pari a 3 gradi sulla Scala Richter è stata registrata questa notte alle ore 3.12 in provincia di Perugia (Umbria). Un’altra scossa è avvenuta in Toscana

sismografo_nuovo_R439
I terremoti di oggi (Infophoto)

Un nuovo terremoto di magnitudo 2.4 è stato registrato oggi in provincia di Perugia: come riportato dall’Ingv, l’evento sismico si è verificato alle 13.37 nei pressi di Gubbio, con epicentro localizzato alle coordinate 43.369°N, 12.559°E e a una profondità di 7.7 chilometri. Oltre a Gubbio, gli altri comuni maggiormente interessati sono quelli di Cantiano (Pu), Costacciaro (Pg), Pietralunga (Pg), Scheggia e Pascelupo (Pg), Sigillo (Pg). Qualche ora più tardi, alle 16.26, la terra ha tremato anche in provincia de L’Aquila (Abruzzo) a causa di una scossa di magnitudo pari a 2.3 gradi sulla Scala Richter. In questo caso l’epicentro è stato individuato nel distretto sismico dei Monti Reatini, alle coordinate 42.511°N, 13.23°E e a una profondità di 10 chilometri: i comuni presenti in un raggio di dieci chilometri sono quelli di Borbona (Ri), Barete (Aq), Cagnano Amiterno (Aq), Capitignano (Aq) e Montereale (Aq), mentre tra i 10 e i 20 chilometri ci sono quelli di Accumoli (Ri), Amatrice (Ri), Antrodoco (Ri), Cittareale (Ri), Micigliano (Ri), Posta (Ri), Campotosto (Aq), Pizzoli (Aq) e Scoppito (Aq).

Una scossa di terremoto di magnitudo pari a 3 gradi sulla Scala Richter è stata registrata questa notte alle ore 3.12 in provincia di Perugia (Umbria): l’epicentro del sisma, come riportato dall’Ingv, è stato localizzato nei pressi dei comuni di Sefro (Mc) e Serravalle di Chienti (Mc), alle coordinate 43.093°N, 12.897°E e a una profondità di 15 chilometri. Gli altri comuni coinvolti, ma leggermente più distanti dall’epicentro (tra i 10 e i 20 chilometri) sono quelli di Camerino (Mc), Castelraimondo (Mc), Esanatoglia (Mc), Fiordimonte (Mc), Fiuminata (Mc), Matelica (Mc), Monte Cavallo (Mc), Muccia (Mc), Pievebovigliana (Mc), Pieve Torina (Mc), Pioraco (Mc), Gualdo Tadino (Pg), Nocera Umbra (Pg) e Valtopina (Pg). Un altro terremoto di magnitudo 2 si è verificato alle 5.30 di questa mattina in provincia di Lucca (Toscana) nel distretto sismico delle Alpi Apuane: in questo caso l’epicentro è stato individuato alle coordinate 44.173°N, 10.223°E e a una profondità di 9 chilometri, nei pressi dei comuni (presenti in un raggio di 10 chilometri) di Casola In Lunigiana (Ms), Giuncugnano (Lu), Minucciano (Lu), Piazza Al Serchio (Lu), Sillano (Lu) e Vagli Sotto (Lu). Tra i 10 e i 20 chilometri dal punto in cui la scossa si è generata ci sono invece i comuni di Ortonovo (Sp), Collagna (Re), Ligonchio (Re), Carrara (Ms), Comano (Ms), Fivizzano (Ms), Massa (Ms), Montignoso (Ms), Camporgiano (Lu), Careggine (Lu), Castelnuovo Di Garfagnana (Lu), Castiglione Di Garfagnana (Lu), Pieve Fosciana (Lu), San Romano In Garfagnana (Lu), Seravezza (Lu), Stazzema (Lu) e Villa Collemandina (Lu).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori