TERREMOTO OGGI / Umbria, scossa di M 2 in provincia di Perugia (in tempo reale, 28 maggio 2015, ore 18.10)

- La Redazione

Terremoto oggi, 28 maggio 2015. Due scosse di terremoto, di magnuto 2.3 e 2.4 si sono verificate non lontano dalla costa nei golfi di Patti e Milazzo tra la Sicilia e la Calabria

sismografo_new_r439
Sismografo (Fonte Infophoto)

Una nuova scossa di terremoto è stata registrata questo pomeriggio in provincia di Perugia (Umbria) al confine con il Lazio. Il distretto sismico coinvolto è quello dei monti Reatini, mentre l’epicentro è stato localizzato nei pressi del comune di Cascia (Pg), l’unico presente in un raggio di dieci chilometri. Gli altri comuni interessati, ma distanti tra i dieci e i venti chilometri dal punto in cui il sisma si è generato, sono Monteleone Di Spoleto (Pg), Norcia (Pg), Poggiodomo (Pg), Accumoli (Ri), Borbona (Ri), Cittareale (Ri), Leonessa (Ri), Micigliano (Ri) e Posta (Ri).

Alle ore 14,59 italiana è sta avvertita una violenta scossa di terremoto di magnitudo 4.6 della scala Richter in Grecia e per la precisione nei pressi dell’isola di Creta. Il fenomeno sismico è stato localizzato con epicentro nel punto di coordinate 35.02 N e 26.76 E ad una profondità di circa 10 km. L’epicentro si trova grosso modo a circa 151 km ad Est di Iráklion e a 97 km dal piccolo centro di Ágios Nikólaos conosciuto in Italia con il nome di San Nicolò.

Un terremoto di magnitudo 2.4 è stato avvertito poco fa in provincia di Udine (Friuli-Venezia Giulia). La scossa si è verificata verso le 13.15 di oggi nel distretto sismico della pianura veneta, con epicentro localizzato a non più di dieci chilometri dai comuni di Camino Al Tagliamento (Ud), Codroipo (Ud), Rivignano (Ud), Ronchis (Ud), Teor (Ud), Varmo (Ud), Cordovado (Pn) e Morsano Al Tagliamento (Pn). Gli altri comuni interessati, ma più distanti dall’epicentro, sono Cinto Caomaggiore (Ve), Concordia Sagittaria (Ve), Fossalta Di Portogruaro (Ve), Gruaro (Ve), Portogruaro (Ve), San Michele Al Tagliamento (Ve), Teglio Veneto (Ve), Basiliano (Ud), Bertiolo (Ud), Dignano (Ud), Flaibano (Ud), Latisana (Ud), Lestizza (Ud), Mereto Di Tomba (Ud), Muzzana Del Turgnano (Ud), Palazzolo Dello Stella (Ud), Pocenia (Ud), Precenicco (Ud), Sedegliano (Ud), Talmassons (Ud), Arzene (Pn), Casarsa Della Delizia (Pn), San Giorgio Della Richinvelda (Pn), San Martino Al Tagliamento (Pn), San Vito Al Tagliamento (Pn), Sesto Al Reghena (Pn) e Valvasone (Pn).

Due scosse di terremoto, di magnitudo 2.3 e 2.4 della Scala Richeter, sono state registrate non lontano dalla costa nei Golfi di Patti e di Milazzo. Gli eventi sismici si sono verificati tra le 11.35 e le 11.40. Il primo ha avuto origine a una profondità di 112.3 chilomentri, il secondo a una profondità di 65.9 chilometri. Il comune più vicino al primo sisma è quello di Milazzo (Messina), ma nel raggio di una ventina di chilometri troviamo diversi paesi: Barcellona Pozzo di Grotto (Me), Condrò (Me), Gualtieri Sicaminò (Me), Merì (Me), Pace del Mela (Me), Roccavaldina (Me), San Filippo Del Mela (Me), San Pier Niceto (Me), Santa Lucia Del Mela (Me), Spadafora (Me), Torregrotta (Me), Valdina (Me), Venetico (Me) e Terme Vigliatore (Me).

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle ore 08:35 ha localizzato un terremoto di lieve entità all’interno del distretto sismico denominato Tirreno Meridionale A. La scossa, che ha avuto il suo epicentro a largo della costa palermitana ad una profondità di 4.2 km, è stata caratterizzata da una bassa intensità. I sismografi hanno infatti registrato una magnitudo di 2.1 sulla scala Richter. Il terremoto, vista la distanza dai centri abitati, non è stato avvertito dalla popolazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori