TERREMOTO OGGI / Molise, scossa di M 1.5 in provincia di Campobasso (in tempo reale, lunedì 4 maggio ore 20)

Terremoto oggi, lunedì 4 maggio 2015. Un sisma di magnitudo 2 si è verificato in provincia di Bologna: la scossa è avvenuta verso le 6 del mattino nell’area dell’Appennino pistoiese.

04.05.2015 - La Redazione
sismografo_new_r439
Sismografo (Fonte Infophoto)

Lievi scosse di terremoto si sono verificate nelle ultime ore sul territorio italiano. Come riporta l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), un sisma di magnitudo 1.5 è stato avvertito in provincia di Campobasso, in Molise: l’epicentro è stato localizzato nei pressi dei comuni di Casacalenda (Cb), Provvidenti (Cb) e Morrone Del Sannio (Cb). Un altro terremoto di magnitudo pari a 1.2 gradi della Scala Richter è stato rilevato poco prima in provincia de L’Aquila (Abruzzo): in questo caso i comuni più vicini all’epicentro sono Balsorano Nuovo (Aq), Sora (Fr) e Pescosolido (Fr).

Una nuova scossa è stata registrata questo pomeriggio in provincia di Perugia (Umbria). Dopo l’evento di qualche ora, nella zona della Valle del Topino si è verificato un altro terremoto di magnitudo 2.8 gradi della Scala Richter, con epicentro individuato nei pressi dei comuni di Campello Sul Clitunno (Pg), Sant’Anatolia Di Narco (Pg), Scheggino (Pg) e Spoleto (Pg). Tra le altre scosse della giornata, si segnala un sisma di magnitudo 1.2 avvenuto poco prima delle 19 in provincia di Siena (Toscana) tra i comuni di Chiusdino (Si), Radicondoli (Si) e Montieri (Gr).

Questo oggi alle ore 16:02 italiane è stata avvertita una scossa di terremoto di magnitudo 2.5 della scala Richter che ha interessato la regione Umbria. Nello specifico l’evento è avvenuto nelle zone che fanno parte della provincia di Perugia e Terni con particolar riferimento al distretto sismico della Valle del Topino. Secondo il report dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l’epicentro è stato individuato ad una profondità di circa 9 km interessando per la precisone i seguenti comuni: Castel Ritaldi (Pg), Cerreto di Spoleto (Pg),Montefalco (Pg), Poggiodomo (Pg), Trevi (Pg), Vallo di Nera (Pg), Arrone (Tr), Ferentillo (Tr), Montefranco (Tr), Polino (Tr), Campello sul Clitunno (Pg), Sant’Anatolia di Narco (Pg), Scheggino (Pg) e Spoleto (Pg).

Nuove lievi scosse di terremoto sono state registrate nelle ultime ore sul territorio italiano. Tra le più recenti si segnala un sisma di magnitudo 1.9 avvenuto verso le 14.30 in provincia di Catania in Sicilia: l’epicentro è stato localizzato nei pressi del versante nord-est dell’Etna, a non più di venti chilometri di distanza dai comuni di Linguaglossa (Ct), Piedimonte Etneo (Ct) e Gaggi (Me). Un altro terremoto di magnitudo 1.1 è stato rilevato pochi minuti fa in provincia di Macerata, nelle Marche: in questo caso i comuni più vicini all’epicentro sono Cingoli (Mc), Treia (Mc) e Appignano (Mc).

Continua a tremare la terra in Emilia-Romagna. Dopo il terremoto di questa mattina, poco fa sono state avvertite due nuove scosse avvenute in rapida sequenza ancora una volta in provincia di Bologna: i due eventi sono stati registrati alle 9.36 e alle 9.37 di oggi con una magnitudo rispettivamente di 2.2 e 2.1 gradi della Scala Richter. Ad essere coinvolta è nuovamente la provincia di Bologna e il distretto sismico dell’Appennino pistoiese: i comuni più vicini all’epicentro sono Montese (Mo), Gaggio Montano (Bo), Lizzano In Belvedere (Bo) e Porretta Terme (Bo).

Un terremoto di magnitudo 2 è stato avvertito questa mattina in provincia di Bologna (Emilia-Romagna). Secondo i dati raccolti dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), la scossa si è verificata pochi minuti dopo le 6 del mattino nell’area dell’Appennino pistoiese, da tempo interessata da numerosi eventi sismici: i comuni più vicini all’epicentro, a non più di dieci chilometri, sono Montese (Mo), Gaggio Montano (Bo), Lizzano In Belvedere (Bo) e Porretta Terme (Bo). Gli altri comuni coinvolti, ma distanti tra i dieci e i venti chilometri, sono Fanano (Mo), Montecreto (Mo), Pavullo Nel Frignano (Mo), Sestola (Mo), Zocca (Mo), Camugnano (Bo), Castel d’Aiano (Bo), Castel Di Casio (Bo), Granaglione (Bo), Cutigliano (Pt), Sambuca Pistoiese (Pt) e San Marcello Pistoiese (Pt). Nella tarda serata di ieri un altro terremoto di magnitudo 2.4 è avvenuto nell’area delle Eolie in Sicilia: in questo caso l’epicentro è stato localizzato in mare nei pressi dell’isola di Lipari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori