De Palo “13 miliardi per risolvere crisi famiglie”/ Manovra contro il crollo nascite

- Niccolò Magnani

De Palo (Forum Famiglie) pressa il Governo per interventi “shock”: “13 miliardi risolverebbero per sempre i problemi della famiglia”. Manovra contro crollo nascite

Salvini e Siri al Viminale
Salvini e Siri al Viminale con le parti sociali (LaPresse, 2019)

L’incontro di ieri al Viminale tra le varie parti sociali interessate alla Manovra di Bilancio del prossimo anno ha segnato di certo uno scontro politico acceso tra il Premier Conte, il M5s e la Lega di Salvini che ha organizzato e diretto il tavolo: ma è stato anche il momento, il primo da molti mesi a questa parte, in cui ogni sigla e associazione di rilievo nel panorama sociale in Italia ha potuto mettere nero su bianco la possibile ipotesi di Legge Finanziaria per porre freno alla crisi economica, sociale e produttiva del nostro Paese. Il presidente nazionale del Forum delle associazioni familiari, Gigi De Palo, ha voluto il giorno dopo l’incontro con la Lega ribadire le proprie ricette semplici e allo stesso tempo necessarie. «attendiamo di conoscere in dettaglio la proposta ufficiale di Flat Tax anticipata ieri, ma ci sentiamo fin d’ora di chiedere: c’è o no la volontà di realizzare l’assegno unico? La Flat Tax, così com’è stata pensata, è davvero la soluzione migliore per mettere al centro i figli come risorsa? La priorità dovrebbe essere quella di mettere il numero dei figli quale criterio principale per far pagare meno tasse. Dopo viene il calcolo del reddito, non viceversa».

LA MANOVRA PER LE FAMIGLIE

Secondo De Palo, con 13 miliardi di euro e una riorganizzazione seria delle risorse già esistenti, «le famiglie risolverebbero per sempre i loro problemi. È ora di una riforma in grado d’invertire la rotta del declino demografico». Dopo l’allarme dell’Istat risuonato negli scorsi giorni sulla gravissima emergenza demografica che patisce l’Italia, la politica intera dovrebbe concentrarsi anima e leggi per interrompere questo trend letale per la nostra società e soprattutto per il nostro futuro: secondo De Palo, ogni anno «qualcuno trova 10 o più miliardi di euro per portare avanti qualcos’altro; poi, quando li ha spesi, promette di pensare all’assegno unico. A questo punto chiediamo chiarezza e concretezza, perché ciò che leggiamo e sentiamo ci dice che a queste condizioni non conviene sposarsi, ma separarsi». Sempre secondo il n.1 del Forum Famiglie la ricetta da approntare immediatamente è semplice e netta: «senza detrazioni per figli a carico i dati sul numero delle nascite e sul tasso di fecondità nel nostro Paese continueranno a scendere. Crediamo che la proposta dell’assegno unico sia molto più semplice, efficace e rivoluzionaria per le famiglie. I soldi ci sarebbero, serve la volontà politica».



© RIPRODUZIONE RISERVATA