“Diario Smemoranda spiega ideologia gender”/ La denuncia di Pillon

- Mirko Bompiani

Smemoranda nel mirino di Senatore Pillon. Il leghista, sui social, ha acceso i riflettori sulle pagine dedicate all’identità di genere

Simone Pillon smemoranda
Simone Pillon, Lega (LaPresse, 2019)

Il dibattito sull’identità di genere, complice il ddl Zan, ha monopolizzato la politica qualche tempo fa. Ma la campagna elettorale è terreno fertile per i dibattiti. E Simone Pillon, con Smemoranda, ha aperto un nuovo fronte. L’esponente della Lega, infatti, ha acceso i riflettori su alcune pagine del diario 2023 dedicate alla terminologia del caso: da transgender a gender fluid, passando per un capitoletto dedicato al coming out.

Con tanto di immagine allegata, Simone Pillon ha spiegato su Twitter: “ATTENZIONE GENITORI! Smemoranda 2023 illustra agli studenti l'”identità di genere” e ne propone alcune, tra cui “non binario” e “fluido” e spiega l’ideologia #gender”. Non soddisfatto dall’iniziativa, il volto del Carroccio ha aggiunto: “Spetta ai genitori, e non agli autori della Smemoranda, raccontare ai figli la bellezza della sessualità!”.

“Diario Smemoranda spiega ideologia gender”: caos sul web

Il post pubblicato da Simone Pillon ha scatenato parecchie polemiche. C’è chi ha difeso la scelta di Smemoranda di dedicare alcune pagine al tema e chi, invece, sostiene le tesi di Pillon. Tra accesi botta e risposta e qualche insulto, la vicenda continuerà a tenere banco anche nelle prossime ore. C’è anche chi, con ironia, ringrazia il leghista per aver dato visibilità all’iniziativa. Ecco una carrellata di commenti: “Contro la Smemoranda: anche questa tra le grandi, importanti, indispensabili battaglie di Pillon”, “I problemi del Paese e come risolverli. Le Cartolerie come nuovo posto di perdizione e dissolutezza. Ce lo spiega Pillon”, “Il confronto lo hanno con i propri coetanei. La scuola è una piccola società ed è corretto informare senza pregiudizi. Comprendo che lei non non possa capire le mie parole, ma del resto sul pregiudizio ha fondato tutta la sua vita”.

 







© RIPRODUZIONE RISERVATA