Diego Simeone, guerra con ex moglie Carolina Baldini/ “Basta pazienza!”. I motivi…

- Chiara Ferrara

È guerra tra Diego Simeone e l’ex moglie Carolina Baldini: i confronti a mezzo stampa a dieci anni dalla separazione, ecco i motivi

simeone Atletico Madrid
Atletico Madrid: Diego Simeone - La Presse

Diego Simeone in guerra con la ex moglie Carolina Baldini: i due si sono lanciati accuse a vicenda a mezzo stampa a distanza di oltre dieci anni dal divorzio. La vicenda si è riaperta a causa di alcune recenti dichiarazioni della donna. “La separazione è avvenuta in buoni rapporti. C’è sempre un motivo dietro e non ho intenzione di mentire, però è successo tutto in maniera molto amichevole. Sono stata io a prendere la decisione di separarci”, ha detto a Los ángeles de la mañana.

Le sue parole hanno fatto infuriare il Cholo, il quale non ha voluto più rimanere in silenzio. “Sono stanco che lei se ne esca così dopo 15 anni, a maggior ragione sapendo che non ho mai parlato di tutto quello che è successo e dei danni che ha causato. Continua a parlare come se nessuno avesse memoria. Non si torna indietro. Ha infranto dei codici di famiglia forti e io non ho più pazienza”, così ha tuonato a La Nacion. Inoltre, ha annunciato che ricorrerà a vie legali per evitare che la ex moglie parli ancora di lui.

Diego Simeone, guerra con ex moglie Carolina Baldini: i motivi della separazione

Ma quali sono stati i motivi della separazione tra Diego Simeone e l’ex moglie Carolina Baldini, che a distanza di dieci anni fanno sì che ci sia ancora una vera e propria guerra tra i due? A svelarli è stata la conduttrice nonché esperta di gossip Paula Varela. “Carolina ha avuto una relazione con un bagnino. Diego l’ha perdonata perché i bambini erano ancora piccoli. Hanno scommesso di nuovo sul loro amore, ma in seguito gli è stata di nuovo infedele con lo stesso uomo ed è anche andata in Messico con lui, peraltro con i soldi di Simeone”, questa la rivelazione fatta nel corso di una puntata del programma Partners of the show.







© RIPRODUZIONE RISERVATA