Gianmarco Tamberi, Diretta Diamond League 2019/ Rabat: streaming. Gimbo KO ai 2,22m

- Michela Colombo

Gianmarco Tamberi, Gimbo diretta Diamond league 2019 di Rabat. Segui in dalle 19,38 in pedana per il salto in alto il campione europeo indoor che proverà a superare i 2,32 m

tamberi_salto_atletica_lapresse_2016
Diretta Diamond league: Gianmarco Tamberi (LaPresse)

Giornata davvero sfortunata per Gianmarco Tamberi in questa tappa di Rabat della Diamond league! Quando ancora la gara del salto in alto sulle pedane marocchine non è terminata, di fatto si è chiusa tra mille rimpianti quella di Gimbo, che ha realizzato tre errori all’altezza dei 2.22 m. Davvero un risultato che non attendavamo a Gianmarco Tamberi, che però non è parso in forma fin da subito. Superato al primo colpo i 2.15, per i 2,19 m ci è voluto il secondo salto: poi la debacle ai 2.22m. Per quando riguarda poi gli altri azzurri presenti in pedana per la Diamond league di Rabat vogliamo mettere l’accento sulla prova di Yemeneberham Crippa che pur arrivando 11^ nella gara dei 1500 m, ha ritoccato ampiamente comunque il suo personale con il tempo di 3.37,81. (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA DIAMOND LEAGUE RABAT

Segnaliamo subito a tutti gli appassionati che sarà possibile seguire in diretta tv la Diamond League da Rabat. L’appuntamento sarà infatti a partire dalle ore 20.00 su Sky Sport 1 oppure Sky Sport Arena, i canali numero 201 e 204 della piattaforma satellitare Sky per gli abbonati, che potranno anche approfittare della diretta streaming video assicurata per tutti loro tramite il sito oppure l’applicazione di Sky Go. Un punto di riferimento per tutti, con orari e risultati, sarà invece il sito Internet ufficiale https://rabat.diamondleague.com/en/home/

C’E’ GIMBO!

Si accende la tappa di Rabat della Diamond league 2019 e solo tra pochi istanti vedremo sulla pedana marocchina anche il nostro Gianmarco Tamberi. C’è grandissima attesa per la prestazione nel salto in alto del nostro Gimbo che a Rabat ha dolci ricordi legati al passato: la concorrenza qua però sarà altissima. Ecco quindi che oltre al saltatore azzurro ci sarà in giro anche Bohdan Bondarenko, oro ai Mondiali di Mosca 2013, di ritorno da un gravissimo infortunio, oltre che Andiy Protsenko, che vanta nel personale la misura di 2.40m. Attenzione poi anche a Przbilko, Nedasekau e Ivayuk, tutti a podio negli ultimi campionato europei di Berlino: sarà quindi una gara già che emozionante! Diamo quindi la parola alla pedana di Rabat, la Diamond league sta per avere inizio! (agg Michela Colombo)

SEMENYA ASSENTE

Se a Rabat per la tappa della Diamond League sono tutti per il nostro Gianmarco Tamberi, ecco che alla pedana marocchina si parla però molto dell’assenza annunciata di Caster Semenya, cui avevamo prima accennato. Come è noto l’atleta sudafricana, forte della sospensione del norma imposta dalla Iaaf sull’iperandroginismo, avrebbe potuto correre nella distanza dei 800 metri e questo era il piano visto che la stessa Semenya aveva raccolto l’invito del comitato organizzativo. Fino al 11 giugno quando Blondel (organizzatore della Diamond league di Rabat) aveva informato l’agente di Caster che il presidente delle federazione marocchina non avrebbe gradito che lei corresse. Tornata in Sudafrica, la Semenya però ha ricevuto un secondo invito dalla federazione (che nel frattempo aveva cambiato idea) il 14 giugno scorso: invito che è arrivato troppo tardi però perchè allora i voli per Rabat imponevano viaggi da 20 ore. Sarebbe quindi stato impossibile per Semenya correre in condizioni minime e quindi non sarà presenta a via della gara 800 metri oggi. (agg Michela Colombo)

GLI AZZURRI

Il programma della tappa di Rabat della Diamond league 2019, come abbiamo visto, è fittissimo ma soprattutto è ricco di grandi nomi delle varie discipline dell’atletica che non vediamo l’ora di ammirarli sulla pedana marocchina. In questo elenco chiaramente poi non mancano gli azzurri, che dopo il Golden Gala hanno risposto presente a questo appuntamento. Non ci sarà Filippo Tortu giù protagonista ad Oslo solo pochi giorni fa, ma ci sarà nella prova dl diamante del salto in alto Gianmarco Tamberi. Gimbo non sarà l’unico: Yemeneberthan Crippa sarà presente al via dei 1500 metri maschili, mentre Said El Otmani proverà a renderci orgogliosi in pista per i 5000 metri, benchè anche qui la concorrenza sarà altissima. (agg Michela Colombo)

GIANMARCO TAMBERI ‘GIMBO’ PROTAGONISTA ALLA DIAMOND LEAGUE DI RABAT 2019

Dopo il successo dell’appuntamento di Oslo dove i riflettori si sono accesi su Filippo Tortu, ecco che la Diamond league torna in diretta oggi domenica 16 giugno con il banco di prova di Rabat e anche qui i protagonisti di primo livello di certo non mancheranno. Ecco che tra i tanti nomi in lista spicca senza dubbio quello del nostro saltatore Gianmarco Tamberi, che questa sera si metterà di nuovo alla prova dopo quando fatto vedere solo pochi giorni fa al Golden Gala di Roma. Chi però oggi non sarà presente in pista al Complesso sportivo titolato al Principe Moulay Abdellah Rabat sarà Caster Semenya che ha ricevuto il rifiuto della sua iscrizione alla gara degli 800 metri femminili, benchè la Corte suprema del Tribunale federale svizzero avesse sospeso la sentenza di esclusione dalle gare della stessa atleta affetta da iperadroginismo. In ogni caso però lo spettacolo alla tappa di Rabat per la Diamond league 2019 sarà più che assicurato.

DIRETTA DIAMOND LEAGUE RABAT 2019: IL PROGRAMMA

Come annunciato prima la tappa a Rabat per la Diamond league non sarà affatto priva di nomi di spicco anzi, il programma delle gare pare più che fittissimo e si contano nella giornata di oggi ben 10 gare per il circuito del diamante. Ecco quindi facendo il rapido calcolo con l’ora di fuso tra il Marocco e l’Italia, vediamo che i riflettori si accenderanno a Rabat già alle ore 19,00 con la prima gara del salto con l’asta femminile a cui farà seguito il lancio del disco. La parte clou della manifestazione però non avrò luogo prima delle 19,38 quando vedremo in pedana il nostro Gianmarco Tamberi detto Gimbo per il salto in salto. A seguire ecco le gare più attese come i 400 metri e i 100 metri femminile a cui farà seguito alle ore 20.30 il salto in lungo, gli 800 metri e il lancio del disco per gli uomini. Subito dopo saranno di scena ancora le donne con i 1500 metri con la etiope Genzebe Dibaba a cui seguirà per le prove del diamante i 200 metri maschili e gli 800 m femminile. Ciliegina sulla torta e ultimo appuntamento della Diamond league di Rabat saranno i 300 siepi maschili, dove spicca il nome del padrone di casa Soufiane El Bakkali, che proverà a migliorare il suo season best di 8.07.22.



© RIPRODUZIONE RISERVATA