DIRETTA GABRIELE DETTI/ Finale 400 sl: un amaro sesto posto, Olimpiadi Tokyo 2020

- Claudio Franceschini

Diretta Gabriele Detti, finale 400 sl streaming video tv: alle Olimpiadi 2020 Tokyo l’azzurro è in corsa per la medaglia d’oro, già bronzo cinque anni fa può ora migliorare quel risultato.

gabriele detti nuoto
Diretta Gabriele Detti, finale 400 sl Olimpiadi 2020 Tokyo (Foto LaPresse)

DIRETTA GABRIELE DETTI FINALE 400 M SL OLIMPIADI TOKYO 2020: UN AMARO SESTO POSTO

Grande delusione per Gabriele Detti che chiude al sesto posto nei 400 stile libero. Ai nastri di partenza troviamo: Mitchell (Usa), McLoughlin (Aus), Detti (Ita), Muhlleitner (Ger), Auboeck (Aut), Winnington (Aus), Smith (Usa), Hafnaoui (Tun). Alla fine della gara l’oro va al tunisino Hafnaoui che chiude con un 3’43″36 mentre è argento per la McLoughlin che trova un 3’43″52. Chiude invece al terzo posto lo statunitense Smith con 3’43″94. Resta quindi la grande amarezza per Gabriele Detti che ha chiuso invece con un 3’44″88. La gara sembrava nettamente alla portata dell’italiano che non è riuscito ad esprimersi al massimo. (agg. Umberto Tessier)

IL PROGRAMMA

La finale di Gabriele Detti nei 400 stile libero, alle Olimpiadi Tokyo 2020, riguarda uno degli appuntamenti più importanti nel nuoto: si parte alle ore 3:52 della mattina di domenica 25 luglio, naturalmente un orario da considerarsi italiano. Possiamo dire subito che Detti era in gara nella quarta batteria e ha chiuso senza forzare troppo, ottenendo il tempo di 3’44’’67 e giungendo alle spalle di Henning Bennet Muhlleitner e Felix Auboeck. È stata però la batteria più veloce di tutte, infatti questi tre crono sono anche i primi tre in termini generali.

Dalla finale dei 400 stile libero alle Olimpiadi 2020 Tokyo è rimasto fuori Marco De Tullio, che ha ottenuto il decimo tempo nuotando in 3’45’’85: a beffarlo per soli 17 centesimi è stato il tunisino Ahmed Hafnaoui. Un peccato perché avremmo potuto avere due italiani in competizione per una medaglia, ma per Detti le cose non cambiano visto che il suo obiettivo è quello di salire sul podio e ci sono ottime possibilità che ci riesca, ma aspettiamo la diretta della finale dei 400 stile libero per capire se davvero Gabriele Detti si prenderà una medaglia.

DIRETTA GABRIELE DETTI FINALE 400 M SL OLIMPIADI TOKYO 2020 STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA GARA

Ricordiamo ancora una volta che la diretta tv di Gabriele Detti nella finale dei 400 stile libero segue la programmazione delle Olimpiadi 2020 Tokyo, ovviamente: appuntamento sulla televisione di stato qualora l’emittente scelga di fornire le immagini, che comunque dovrebbero esserci, mentre come broadcaster ufficiale dei Giochi abbiamo Discovery + che è incluso negli abbonamenti di Amazon Prime e Eurosport Player, dunque sarà una visione garantita in diretta streaming video e lo stesso avverrà su DAZN, piattaforma dalla quale sono raggiungibili i canali di Eurosport.

DIRETTA GABRIELE DETTI FINALE 400 M SL OLIMPIADI TOKYO 2020: RISULTATI E CONTESTO

Nella finale dei 400 stile libero di Gabriele Detti, alle Olimpiadi 2020 Tokyo, a parte Muhlleitner e Auboeck di cui abbiamo già parlato avremo in vasca Hafnaoui, entrato in vasca appunto con l’ultimo tempo disponibile; e poi i due australiani Elijah Winnington – che ha vinto la batteria con De Tullio – e Jack McLoughlin, e i due statunitensi Kieran Smith e Jake Mitchell. Possiamo dire subito che si è nuotato ben al di sopra dei temponi fatti registrare da Paul Biedermann e Sun Yang, rispettivamente record mondiale e olimpico, stiamo parlando di 4-5 secondi più lenti ma quelle erano altre epoche, relative anche ai supercostumoni. Da aggiungere che quasi nessuno dei finalisti di queste Olimpiadi 2020 Tokyo era presente nei 400 stile a Rio de Janeiro, dunque abbiamo avuto un totale ricambio: fa eccezione proprio Detti, che cinque anni fa aveva ottenuto la medaglia di bronzo alle spalle di Conor Dwyer e Mack Horton, di conseguenza ha dimostrato grande continuità e adesso può davvero sperare in un grande risultato. La medaglia d’oro? È sicuramente alla portata, ma gli avversari non andranno sottovalutati: manca poco per scoprire quello che succederà…



© RIPRODUZIONE RISERVATA