Donald Trump “Un muro in Colorado”/ La gaffe del presidente USA fa il giro del web

- Davide Giancristofaro Alberti

Donald Trump “Un muro in Colorado”. Il tycoon a stelle e strisce annuncia la costruzione di un muro ma sbaglia i confini

ultime notizie
Il presidente americano Donald Trump (LaPresse)
Pubblicità

Una gaffe memorabile da parte del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, sta facendo il giro del web. Il tycoon a stelle e strisce, preso dall’entusiasmo, ha spiegato di voler costruire un muro… in Colorado. Difficile che venga eretta una barriera nello stato centrale degli USA, situato fra Utah e Kansas, e soprattutto, il Colorado non confina con il Messico, la nazione “nemica numero uno” del commander in chief. “Sapete perchè vinceremo in Nuovo Messico? – le parole di Trump in un comizio elettorale in vista delle elezioni presidenziali che si terranno nell’autunno dell’anno che verrà – perchè loro vogliono sicurezza alla frontiera”. Poi ha aggiunto: “costruiremo un Muro al confine del Nuovo Messico e costruiremo un Muro in Colorado. Un muro magnifico, un grande muro che funziona veramente dal quale non si può passare né sopra né sotto”.

Pubblicità

DONALD TRUMP “UN MURO IN COLORADO”, MA…

Poi Trump, non contento, ha proseguito e concluso: “Costruiremo un muro in Texas, non ne costruiremo in Kansas dove beneficeranno di quello che ho appena menzionato”. La gaffe del presidente degli Stati Uniti ha fatto nel giro di breve tempo il giro del web, e sono moltissimi coloro che l’hanno pubblicata sui proprio profili social. Fra questi anche il senatore democratico Patrick Leahy, che attraverso Twitter ha voluto sbeffeggiare il Tycoon pubblicando una mappa degli Stati Uniti con il “nuovo” confine americano situato fra il Colorado e il New Mexico dopo il nuovo muro. Trump aveva già promesso ai cittadini americani di voler costruire una barriera fisica lungo il confine sud con il Messico, ma fino ad ora non è mai riuscito ad ottenere le concessioni governative necessarie, nonostante abbia tentato vari escamotage: ce la farà prima o poi?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità