Donna sventa rapina praticando ses*o orale/ Malvivente si distrae e arriva la polizia

- Silvana Palazzo

Donna in Slovacchia sventa rapina praticando sesso orale al malvivente, che così si distrae e viene arrestato dalla polizia. In un’intervista ha ricostruito cos’è successo

distributore benzina pixabay 640x300
Distributore di benzina (Foto: Pixabay)

Arriva dalla Slovacchia la strana storia di una donna che è riuscita a sventare una rapina praticando sesso orale al malvivente. La notizia è stata riportata dal Daily Star, che ha ricostruito la vicenda a dir poco rocambolesca. Un 24enne martedì notte ha deciso di assaltare una stazione di servizio. E quando vi è arrivato ha minacciato di morte tutto il personale. Si è avvicinato alla cassa picchiando l’addetto e prendendo i soldi, col cassiere che però è riuscito a scappare da un ufficio retrostante e a chiamare la polizia. Nel frattempo, il rapinatore anziché scappare ha tentato il colpo grosso, quindi si è recato negli uffici per prendere anche i soldi conservati in cassaforte. L’addetto ivi presente quando lo ha visto è scappato.

Reazione diversa ha avuto una donna, che ha provato a sedurlo. Quando ha capito che ciò non sarebbe bastato, ha cominciato a praticargli del sesso orale e non si è fermata fino a quando non è arrivata la polizia, che ovviamente al suo arrivo stentava a credere alla scena che aveva davanti. Ma è bene fare chiarezza su quanto accaduto.

DONNA SVENTA RAPINA: LA RICOSTRUZIONE

L’intervento della donna ha permesso ai poliziotti di arrestare il rapinatore. Stando a quanto riportato dall’emittente Tv Joj, che cita fonti della polizia, la donna è di nazionalità ceca e ha 36 anni. Questa ha poi rilasciato un’intervista a Noviny in Slovacchia, ricostruendo quanto accaduto. In primis, ha raccontato che il rapinatore l’ha scambiata per un’addetta del distributore di benzina, perché stava fumando una sigaretta sul retro. Il rapinatore le si è avvicinato e l’ha costretta a seguirlo negli uffici della stazione di servizio perché convinto che sapesse la combinazione della cassaforte. Per convincerla l’ha pure colpita alla testa. Visto che l’uomo stava diventando sempre più aggressivo e continuava a colpirla, ha provato a sedurlo per distrarlo. Così il rapinatore ha perso il controllo. «Quando non riuscivo ad aprire la cassaforte, era aggressivo, mi schiaffeggiava e mi picchiava. Così mi sono tolta la maglietta e ho provato a fare quello che ho fatto», le parole riportate da Today. Di sicuro le ha salvato la vita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA