Dora Lagreca/ Fidanzato indagato per istigazione al suicidio: famiglia nega ipotesi

- Luca Bucceri

Mistero sulla morte di Dora Lagreca, questa sera a Quarto Grado l’analisi del caso e il tentativo di dare risposte alla famiglia che non crede al suicidio

Dora Lagreca 640x300
Dora Lagreca (foto da Facebook)

La famiglia di Dora Lagreca, la 30enne caduta dal quarto piano di una palazzina a Potenza e deceduta nella notte tra venerdì 8 e sabato 9 ottobre 2021, non si dà pace e non vuole credere all’ipotesi che la giovane abbia preferito la morte alla vita. La via del suicidio, ipotizzata dopo aver sentito il fidanzato Antonio Capasso, non convince i parenti della 30enne. Questa sera, a partire dalle 21.25, la trasmissione Quarto Grado si occuperà della sconcertante vicenda, con la speranza di far luce su un caso che è ancora avvolto dal mistero più totale.

Perché Dora sarebbe andata in balcone senza vestiti, in piena notte, per farla finita? È una delle tante domande senza risposta che amici e parenti della 30enne si sono posti in questi giorni, nella speranza che qualcosa possa muoversi e andare oltre le ipotesi fin qui fatte. Antonio Capasso, fidanzato di Dora Lagreca, è indagato per istigazione al suicidio e lui stesso ha raccontato ai carabinieri di aver cercato di fermare la fidanzata quella sera, ma senza riuscirci. Dora, dopo una lite, avrebbe aperto la finestra e si sarebbe lanciata nel vuoto dal quarto piano.

Dora Lagreca, il caso è un mistero

Nella giornata di ieri, 14 ottobre 2021, sono stati celebrati i funerali della giovane Dora Lagreca, precipitata dal quarto piano di una palazzina di Potenza. In tanti, presenti per la funzione, dubitano che la ragazza abbia deciso di togliersi la vita: “In tanti ci stiamo chiedendo cosa sia successo, dal momento che lei non era una ragazza che voleva farla finita. Proprio non crediamo alla teoria del suicidio. Lei e Antonio erano una coppia normale. Di cosa era geloso? Del passato, dei suoi ex. Lui era geloso della vita passata di Dora”.

Nei giorni scorsi i carabinieri del Reparto Investigazioni Scientifiche hanno portato via dalla mansarda dove viveva Dora Lagreca cinque valigie di materiale che sarà passato ai raggi x. Secondo quanto fin qui emerso la Procura starebbe lavorando sull’ipotesi che la giovane dopo essere volata dal quarto piano potrebbe essersi aggrappata al parapetto del balcone, prima di precipitare nel vuoto, forse nell’estremo tentativo di salvarsi. La richiesta dei familiari è dunque quella di capire se Dora prima della morte abbia subito qualche violenza che l’ha portata, qualche istante dopo, alla morte.



© RIPRODUZIONE RISERVATA