Eboli, cade nella piscina vuota: morta bimba di 3 anni/ Da ricostruire la dinamica

Dramma a Eboli, provincia di Salerno: una bimba di 3 anni è morta dopo essere caduta in una piscina vuota mentre stava giocando.

pavia
Immagine di repertorio (Pixabay)

Eboli, tragedia in provincia di Salerno: ieri sera, venerdì 31 maggio 2019, una bambina di tre mesi è morta dopo essere caduta in una piscina senza acqua situata all’interno di un’abitazione. Secondo quanto riportano i colleghi de Il Giornale, la piccola sarebbe sfuggita al controllo dei genitori mentre stava giocando ed ha battuto violentemente la testa contro il suolo. Sul posto sono giunti immediatamente i sanitari del 118, ma le condizioni della piccola erano gravissime: i medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Sul posto sono giunti anche i carabinieri della compagnia di Eboli: aperta un’indagine per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti, con gli agenti che hanno ascoltato anche le persone presenti per accertare eventuali responsabilità.

EBOLI, CADE IN PISCINA VUOTA: MORTA BIMBA DI TRE ANNI

Un caso di cronaca che ha sconvolto la comunità locale, con i familiari di origine marocchina che da tempo sono residenti ad Eboli. Il corpo della piccola è stato trasferito all’obitorio dell’ospedale cittadino, mentre la piscina è stata posta sotto sequestro. Un dramma del quale ha parlato anche il primo cittadino Massimo Cariello: «Ci sono notizie che non si vorrebbero apprendere mai. Che mai dovrebbero accadere. Eppure la serenità di una giornata fatta di tanti impegni e di gesti quotidiani, viene spezzata da una tragedia immane. La morte sconvolge sempre, ma quando a perdere la vita è un piccolo essere indifeso, allora la disperazione prende il sopravvento. Le parole servono a poco. Tutto, adesso, è superfluo. Inutile. Da uomo, da padre, da Sindaco della Città di Eboli mi unisco al dolore che ha colpito la famiglia della piccola e rivolgo la mia preghiera al cielo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA