ECOBONUS AUTO MOTO 2022 DA OGGI 16 MAGGIO/ Come richiedere incentivi, quali requisiti

- Niccolò Magnani

Al via da oggi 16 maggio l’Ecobonus 2022 per auto e moto: incentivi per acquisto veicoli minor impatto ambientale. Come, dove e da quando richiederli

auto elettrica cartello pixabay1280 640x300
Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Da oggi, 16 maggio, è possibile richiedere gli incentivi previsti dall’Ecobonus 2022 auto e moto: di cosa si tratta? È una misura promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) e introdotta quest’anno che offre contributi per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni. Un modo dunque per spingere l’utilizzo di mezzi di trasporto eco-green. “La misura non è un provvedimento a sostegno del mercato dei veicoli, ma ha una finalità tutta ambientale, andandosi a integrare alla vigente normativa europea sulla qualità dell’aria e dell’ambiente”, hanno fatto sapere dal Governo.

Gli incentivi in questione sono rivolti alle persone fisiche che acquistano, anche in locazione finanziaria, e immatricolano in Italia determinate categorie di veicoli. La somma per ciascuno è fino a 5 mila euro. Vediamo dunque quali sono le modalità per ottenerli, quali i requisisti e quali i modelli che rientrano nella misura. (Agg. di Chiara Ferrara)

ECOBONUS AUTO E MOTO, INCENTIVI 2022 AL VIA DA OGGI

Al via da oggi 16 maggio il nuovo Ecobonus 2022 per l’acquisto di auto e moto: con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Mise che prevede fino a 5mila euro di incentivo sui veicoli con minore impatto ambientale, sarà subito possibile stipulare contratti presso i concessionari anche se la piattaforma per le prenotazioni effettive di auto e moto scatterà solo dal 25 maggio.

Ciò significa che per l’Ecobonus auto e moto si conferma la medesima regola dei precedenti incentivi: nessun click day, ma possibilità di iniziare a stipulare i contratti con i quali poi aderire alla campagna di incentivi messi a disposizione dal Governo. In termini pratici, da oggi chiunque entrerà in concessionario potrà usufruire dell’incentivo di acquisto ma per le richieste online occorrerà aspettare fino al 25. Per l’Ecobonus 2022, il Ministero dello Sviluppo Economico ha stanziato 2 miliardi di euro, così divisi: 650 milioni all’anno dal 2022 al 2024 fino ad esaurimento fondi. «I tempi sono stati più lunghi del previsto, ma ci siamo arrivati. Speriamo che gli incentivi auto servano a fare ripartire il mercato in difficoltà», ha spiegato il viceministro Mise, Gilberto Pichetto. L’attesa per questi nuovi incentivi è stata altissima, anche vedendo il crollo delle vendite nel settore automotive negli scorsi mesi complice la crisi economica per pandemia, materie prime e ora pure per la guerra in Ucraina.

COME, DOVE E QUANDO PRENOTARE AUTO E MOTO CON ECOBONUS 2022

Come già spiegato, la piattaforma del Ministero dello Sviluppo Economico sarà attiva dal 25 maggio ma già da subito è possibile ordinare la nuova auto o moto beneficiando dell’Ecobonus 2022. Il meccanismo resta il medesimo delle passate edizioni, ovvero incentivi per acquisto di auto e moto con emissioni di Co2 comprese in 3 fasce principali: M1 (auto e van), L1-L2 (cicli e motocicli), N1-N2 (veicoli commerciali). Qui di seguito ecco tutti i bonus-incentivi collegati ai modelli di veicoli acquistabili con Ecobonus 2022.

Auto elettriche: con prezzo fino a 35mila euro, bonus fino a 3mila euro. Si possono aggiungere altri 2mila euro per rottamazione di veicolo inferiore a Euro5

Ibridi plug-in: con prezzo fino a 45mila euro, bonus fino a 2mila euro (+2mila con rottamazione)

Auto tradizionali basse emissioni, hybrid, full hybrid: con prezzo fino a 35mila euro, bonus fino a 2mila euro ma solo con rottamazione altro veicolo

Ciclomotori e motocicli elettrici-ibridi: bonus del 30% del prezzo fino a 3mila euro, 40% fino a 4mila (con rottamazione moto classe Euro 0-3)

Ciclomotori e motocicli termici: sconto venditore 5% e bonus 40% del prezzo d’acquisto fino a 2.500 euro con rottamazione

Qui i modelli al momento più venduti tra quelli che rientrano nell’Ecobonus 2022: Peugeot 3008 BlueHDi 130 S&S Allure; Fiat 500X 1.6 TD; Jeep Compass Longitude (diesel); Fiat Panda 1.0 FireFly 70Cv S&S Hybrid; Toyota Yaris Hybrid; Lancia Ypsilon (benzina-ibride); Nuova 500 Elettrica; Smart Eq Fortwo; Dacia Spring EV (elettrico 100%)







© RIPRODUZIONE RISERVATA