Ecoincentivi 2024/ Contributi fino a 13.500 euro per queste auto (ultime notizie oggi 28 giugno)

- Danilo Aurilio

Gli ecoincentivi 2024, mettono a disposizione fino a 13.500 euro di contributo per l'acquisto di auto elettriche, ibride e termiche.

auto elettrica cartello pixabay1280 640x300 Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Tutti noi quando vogliamo procedere con l’acquisto di un’auto tendiamo, il più delle volte a risparmiare il più possibile: ad esempio utilizzando i bonus stanziati dallo Stato noti a tutti come ecoincentivi 2024 che permettono di accedere all’acquisto di vetture a bassa emissione di CO2.

Momentaneamente il tempo a disposizione per procedere con l’acquisto di una vettura usufruendo degli ecoincentivi 2024 è davvero limitato in quanto le risorse si stanno esaurendo in tempi record.

Ecoincentivi 2024: cosa prevede

Come ben sappiamo, una delle agevolazioni di maggiore importanza per l’acquisto di un’auto sono gli ecoincentivi, anche se al momento tutte le risorse stanziate dal Governo sono quasi terminate.

La misura è stata messa in campo per promuovere l’acquisto non solo delle vetture elettriche ma anche ibride rottamando auto di vecchia data. L’ultima misura aveva messo a disposizione un incentivo il cui valore massimo era di 13.500 euro da utilizzare per l’acquisto di una nuova macchina.

Le vetture da acquistare, vengono divise in tre diverse categorie:

  1. Da 0 a 20 g/Km (auto elettriche)  il prezzo massimo è di 35 mila euro esclusa IVA;
  2. Da 21 a 60 g/Km ( auto ibride plug – in) il prezzo massimo – sempre IVA esclusa è di 54.900 euro;
  3. Da 60 a 135 g/Km ( auto full hybrid e termiche) il prezzo massimo è uguale a quello della prima categoria.

Ovviamente – ciò che incide molto – sull’accesso all’incentivo auto è l’ISEE che in caso di compera non deve superare i 30.000 euro in quanto in questi casi è previsto un ulteriore sconto del 25%.

Dal 3 giugno 2024, delle risorse inizialmente stanziate – pari a 1 milione di euro – ad oggi sono restati disponibili poco meno di 100 mila euro per le vetture appartenenti alla seconda categoria e 162 mila euro per le vetture in terza categoria.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Fisco

Ultime notizie