RISULTATI ELEZIONI OLANDA 2023/ Ha vinto Geert Wilders, Omtzigt valuta una coalizione

- Niccolò Magnani

Elezioni Legislative Olanda 2023: dai primi risultati delle schede emerge una preferenza per il populista Geert Wilders, ma rimane l'incognita per la coalizione con cui formare il governo

Geert Wilders 640x300 Geert Wilders (Twitter)

RISULTATI ELEZIONI OLANDA 2023: IN TESTA IL POPULISTA GEERT WILDERS

C’è grande attesa per i risultati delle elezioni legislative 2023 in Olanda, che potrebbero portare una vera e propria ondata di aria fresca all’interno del governo olandese. I primi due exit poll sembrano aver confermato una larga maggioranza di voti a favore del leader del partito populista PVV che si è sempre professato anti-Islam Geert Wilders, attualmente in testa di 10 seggi.

I risultati delle elezioni 2023 in Olanda, per ora, non sono ancora definitivi, ma sembra difficile che i prossimi exit poll disegnino un futuro differente. Geert Wilders potrebbe ottenere, allo stato attuale, 35 seggi, mentre il suo principale avversario, Frans Timmermans, con la coalizione di sinistra composta da GL e PvdA che guida dovrebbe fermarsi a 25 seggi. Al terzo posto, poi, si piazzerebbe il partito VVD con 24 seggi, mentre la “new entry” di NSC, partito liberal-conservatore guidato da Pieter Omtzigt ha conquistato 20 seggi. Tuttavia, per ora non è ancora chiaro se Wilders avrà i numeri effettivi per governare, dato che tutti gli altri partiti che hanno concorso nelle elezioni 2023 in Olanda si sono professati contrari ad un’alleanza. A sorpresa, però, in serata Omtzigt ha dichiarato di star valutando una possibile coalizione con i populisti. (Agg di Lorenzo Drigo)

APERTI I SEGGI IN OLANDA PER LE ELEZIONI LEGISLATIVE 2023: GLI SCENARI VERSO I RISULTATI

Urne aperte questa mattina per le Elezioni Legislative Olanda 2023, nell’insolito (per l’Italia, non per i Paesi Bassi) appuntamento elettorale di mercoledì: i 13 anni di era Mark Rutte alla guida del Paese sono definitivamente terminati e sono almeno 4 i candidati (sui 26 partiti che corrono per le Elezioni) che potrebbero contendersi la vittoria finale in un quello che si prospetta essere l’ennesimo Governo di coalizione in un’Olanda negli ultimi anni sempre frammentata dopo le urne.

In vista dei risultati in arrivo in diretta a cominciare dalle ore 20 in poi con l’inizio dello spoglio, le Elezioni Olanda 2023 vivono di incertezza quasi completa: secondo gli ultimi sondaggi, il 63% degli elettori non è certo della propria scelta e potrebbe dunque cambiare idea direttamente al seggio. Dalla destra di Wilders ai progressisti di Timmermans, passando per il Centrodestra anti-migranti di Dilan Yesilgoz fino al democristiano Pieter Omtzigt: questi i 4 candidati che potrebbero contendersi fino all’ultimo il pass per sostituire Mark Rutte alla guida dei Paesi Bassi.

CANDIDATI E SONDAGGI ELEZIONI OLANDA 2023: DA TIMMERMANS A WILDERS, CHI PREMIER DOPO MARK RUTTE?

In attesa dei primi exit poll alle ore 20 con i successivi risultati delle Elezioni Olanda 2023 in arrivo nella notte, ecco cosa dicono gli ultimi sondaggi pre-voto sui partiti in corsa per il Governo dell’Aja. Secondo i dati Ipsos aggiornati al 21 novembre 2023, in testa ci sarebbero i conservatori del Vvd guidati dalla leader anti-migranti di origine curda Dilan Yesilgoz (attuale Ministro della Giustizia) con 29 seggi sui 150 a disposizione in Parlamento, appena dietro il Partito delle Libertà (Pvv) di Geert Wilders con 27 seggi, mentre il blocco Socialdemocratici-Verdi dell’ex vicepresidente della Commissione Ue Frans Timmermans (responsabile delle politiche “green” del Governo Von der Leyen) rimarrebbe con 24 seggi. Il Nuovo contratto sociale (Nsc) del cristiano-democratico Pieter Omtzigt appena più indietro nei sondaggi con 19 seggi ad oggi conquistabili.

Le distanze sono però talmente minime che basta cambiare sondaggio e i risultati sarebbero decisamente diversi: i dati di I&O Research pubblicati ieri mostrano Wilders con il Pvv in vantaggio con 28 seggi, 27 a testa per Vvd e Timmermans, 20 per il democristiano Nsc: in fondo alla classifica ci sarebbe invece il gruppo di protesta degli agricoltori (Bbb) con 5 seggi, in netto calo rispetto alla sorpresa delle elezioni provinciali di marzo. Veti e contrasti tra i primi 4 partiti che si giocano le Elezioni Olanda 2023 renderanno la formazione del Governo piuttosto lunga e complessa, come da tradizione nei Paesi Bassi. Tre al momento gli scenari più ipotizzabili e plausibili, ma tutto dipenderà da quanti seggi riusciranno a recuperare nello spoglio questa notte (e da cosa deciderà il 15-30% di popolazione ancora indecisa):

Coalizione di centrodestra tra Pvv, liberal-conservatori (Vvd) e centristi Nsc
coalizione “europeista” con Timmermans e Yesilgoz di Vvd e l’Nsc di Omtzigt
– anche se piuttosto improbabile secondo gli analisti, resta l’ipotesi di un Governo in solitaria dell’estrema destra con Wilders Premier







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Politica

Ultime notizie