Ema Kovac e il “pene di mare”/ “Meglio del cetriolo!” (Pechino Express)

- Anna Montesano

A Pechino Express 2020 arriva il momento della prova dei 7 mostri. Dal pene di mare al piede di maiale: ecco cosa devono mangiare le coppie

ema kovac dayane mello
Pechino express prova 7 mostri
Pubblicità

“Ci siamo. Il momento più temuto dai viaggiatori, quello più atteso dai sadici telespettatori di Pechino Express è arrivato”. Con queste parole Costantino Della Gherardesca presenta quella che è soprannominata la prova dei “sette mostri”, un classico dello show di Rai2 che tutti, prima o poi, devono affrontare nelle puntate finali. E infatti la semifinale diventa il momento migliore per mettere le coppie ancora in gara – Top, Gladiatori, Wedding Planner e Collegiali – alla prova con sette cibi dall’aspetto e dal sapore alquanto spiacevole. Tra questi spicca inevitabilmente il “pene di mare“, un particolare tipo di mollusco dalle sembianze falliche.

Da Ema Kovac a Max Giusti: la prova dei 7 mostri a Pechino Express 2020

A trovarsi a dover mangiare questo particolare cibo sono i Wedding Planner, i particolare Enzo Miccio, ma anche i Gladiatori e le Top. Tra le due modelle è Ema Kovac ad immolarsi e così, oltre al cetriolo di mare, tocca a lei anche il Pene di mare. “Che schifo!” ammette allora la modella che, tuttavia, tiene a precisare “ma è meglio del cetriolo!”. Si sente invece male Max Giusti di fronte ai ‘sette mostri’ coreani, arrivando quasi a vomitare. È Marco ad aiutarlo prima che le cose peggiorino ulteriormente. Alla fine tutte le coppie riescono comunque a portare a termine la prova.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità