Emma Marrone/ “Estate senza concerti? Doveroso restare a casa. Troveremo alternativa”

- Anna Montesano

Emma Marrone racconta la sua quarantena a Un Giorno da pecora e parla di come verrà gestita la questione concerto nel corso dell’estate

Emma Marrone
La cantante Emma Marrone
Pubblicità

Dalla quarantena ad Amici 2020 passando per i concerti estivi: Emma Marrone svela come sta trascorrendo questo delicato periodo dovuto alla pandemia di Coronavirus a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora. Intervenuta ai microfoni del programma condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari la cantante ha raccontato la sua quotidianità, partendo col svelate di essere rimasta a Roma “di mia spontanea volontà, per cercare di dare il buon esempio”. Emma sta trascorrendo il tempo tra cucina e faccende di casa, senza dimenticare l’allenamento: “Faccio un sacco di cose. Stamattina ad esempio ho deciso di cambiare la disposizione dei mobili in camera mia, ho smontato e rimontato tutto, credo di aver messo finalmente la testa del letto a nord.”. E ancora “Cucino molto. Oggi ho fatto il pollo alla cacciatora, l’altro giorno ho fatto una crema bavarese bigusto, con crema di cioccolato fondente e crema normale.” E non manca la ginnastica: “Si, ne faccio molta, tanto che durante questa quarantena sto dimagrendo”.

Pubblicità

Emma Marrone: “Gaia Gozzi vincitrice di Amici? Immagine forte”

Non manca il parere di Emma Marrone sulla vincitrice della nuova edizione di Amici, Gaia Gozzi. “E’ stata un’immagine forte, poverina – ha affermato Emma a Rai Radio1 in merito alla vittoria senza pubblico in studio -, non credo che sia stato pazzesco per loro esibirsi senza il pubblico. Però hanno dimostrato di esser veramente coraggiosi e sono contenta per Gaia che ha vinto e anche per tutti gli altri ragazzi”. Quando poi si tocca l’argomento concerti e la possibilità di un’estate senza tour a causa del virus, la cantante dichiara: “Penso che sia giusto e doveroso per cercare di arginare al massimo questo problema. Ci vuole del tempo e dovremo cambiare le nostre abitudini. Quest’estate non potremo fare come ci pare ma è giusto così, le ricadute sono peggio, lo dicono i medici”. E aggiunge “Troveremo un modo alternativo. Ora sono più preoccupata per chi lavoro nelle piccole e medie imprese, sono le persone più colpite ed è giusto che tutti gli sforzi debbano esser dedicati a loro. Noi ritroveremo il modo per cantare, ci saranno sicuramente delle bellissime alternative, ci organizzeremo”, conclude la Marrone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità